LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Universit e imprese. La nuova cultura si avvicini alla citt
Davide Rampollo
Corriere della Sera - cronaca Milano 9/4/2005

Davide Rampollo Presidente de La Triennale

Oggi le istituzioni culturali devono integrarsi, potremmo dire fondersi, con il proprio territorio: ci significa contaminarsi con la comunit che quel territorio abita, vive, consuma quotidianamente: le persone. All'interno del progressivo allentarsi del controllo e del finanziamento dello Stato sulle istituzioni culturali, queste stanno oggi cominciando a comprendere la propria natura di produttori di cultura all'interno di un nuovo sistema del Welfare culturale. Pare cultura e trasmetterla, una funzione sempre pi strategica per la vita del territorio e della comunit: il binomio istituzione culturale coincide infatti con produzione e condivisione di un bene pubblico, appunto l'oggetto o l'idea culturale, nonch i servizi annessi alla gestione e fruizione di tale bene, con un unico grande traguardo comune: arricchire e cos migliorare la vita dell'intera comunit, dunque garantirne le migliori credenziali per lo sviluppo sociale, economico e perch no?, morale.


Nella nuova logica della sussidiariet culturale" implicita nei cambiamenti organizzativi e finanziari che hanno portato alla nascita delle Fondazioni e al ruolo dell'intervento privato e semi-pubblico nella cultura, i veri strateghi dello sviluppo saranno sempre di pi gli attori culturali locali" che per le caratteristiche della missione culturale di cui sono implicitamente o esplicitamente investiti devono ormai considerarsi pienamente le nuove autonomie funzionali della cultura", non molto diverse dalle fiere, dalle Camere di commercio, dalle multi-utilities, da tutti quei luoghi nei quali le metropoli moderne sviluppano i servizi funzionali alle citt, e le modalit con cui distribuirle ai cittadini.
Milano in particolare si caratterizzer sempre di pi per la qualit delle sue funzioni, e le autonomie funzionali rispondono esattamente al compito di intessere le relazioni. Una serie di aspettative sono riversate su queste relazioni e sulle persone deputate a realizzarle: dalla produzione alla diffusione del sapere, all'intrattenimento e alla formazione sulle modalit attraverso cui questo sapere pu diventare sviluppo per la comunit. Ci significa aprirsi ai diversi tipi di pubblico, democratizzare l'accesso alle funzioni chiave di Triennale, coinvolgere nella rete organizzativa i privati, stimolare la partecipazione delle imprese nell'ottica della promozione culturale della citt. Per questi motivi le autonomie funzionali culturali costituiscono lo snodo, gangli da cui partiranno sempre di pi una serie di reti ramificate. E le istituzioni culturali non avranno il compito di essere solo ente culturale", ma di fare" cultura, interfacciarsi con l'impresa, con la formazione universitaria e con la scuola dell'obbligo. Formazione dunque, e in primis costruzione delle autonomie funzionali della cultura come vero e proprio pit stop" della comunit, un luogo di ritrovo. In questo chiaro che la posizione di centralit di cui beneficia ad esempio la Triennale di Milano una caratteristica fondamentale. E in questo senso necessario arricchire il numero e le qualit dei servizi offerti dall'istituzione: oltre alle mostre e alle rassegne, Triennale offre ora una biblioteca e un archivio pubblico, il coffee design, una libreria di riferimento a Milano per architettura e design, lo spazio per showroom e tra poco un caff esterno, il Fiat Caf La Triennale", che permetter al visitatore di riappropriarsi di una parte consistente del Parco Sempione. Servizi che permettono una differenziazione nell'uso del tempo, articolato in attivit espositive, congressuali, workshops e incontri.
Ci detto, il linguaggio principale non pu non essere costituito dai codici espositivi che devono proporre e dedurre tutte le proprie tematiche dalla contemporaneit, nel caso di Triennale con una particolare attenzione al design e all'architettura, sempre per cercando di ibridare i codici espositivi e narrativi. Al di l delle strategie, un concetto deve essere sottolineato: le autonomie funzionali che vogliono creare cultura devono presentare, nel proprio Dna, la caratteristica della generosit.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news