LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bologna, nell'ex Manifattura tabacchi ritrovata una diga medievale e una necropoli etrusca
Andrea Carugati
09/04/2005, La Repubblica, ed. Bologna



BOLOGNA Una necropoli etrusca e una piccola diga medievale. Si presenta assai cospicuo il bottino dei ritrovamenti nel cantiere del parcheggio all'ex manifattura tabacchi di via Riva Reno. Tanto che, a causa della diga del 1200 scoperta nei giorni scorsi proprio al centro dello scavo, i lavori sono stati fermati. E non dovrebbero ripartire fino a quando la competente Soprintendenza non stabilir il valore del ritrovamento e le operazioni necessarie per il suo recupero.
Le ricerche sui sepolcri etruschi, invece, con l'analisi dei reperti in coccio e bronzo, vanno avanti da tempo e non hanno comportato alcun rallentamento del cantiere. La fine dei lavori, prevista per l'autunno, potrebbe slittare in avanti.



Una necropoli etrusca e una diga medievale in mattoni, risalente con tutta probabilit al 1200. Continua a sfornare sorprese il cantiere per un mega-parcheggio nel parco dell'ex manifattura Tabacchi, tra le vie Riva Reno e Azzogardino. Subito dopo l'inizio dei lavori, nel 2004, il ritrovamento di una ventina di sepolcri etruschi, a una profondit inferiore ai due metri: accanto ai resti umani frammenti in coc-cio e bronzo, che una equipe di archeologi sta pazientemente recuperando e catalogando, coordinata dalla Soprintendenza archeologica dell'Emilia Romagna guidata da Luigi Malnati.
Un lavoro che dura da mesi, spiega Malnati, e nel pi assoluto riserbo, per evitare ogni rischio di trafugamento. Del resto, in citt, sono circa una decina gli scavi in corso (tra questi via Belle Arti e alla Fiera) e l'acropoli romana ritrovata in stazione gi stata oggetto di un tentativo di furto. Per questo stato chiesto al nucleo competente dei carabinieri di vigilare sul cantiere anche di notte. Alcune tombe sono gi state violate nell'antichit, altre sono intatte, spiega Malnati. E precisa: L'intervento su questi sepolcri avviene contemporaneamente ai lavori per il parcheggio: gli archeologi lavorano sin dall'inizio in concomitanza con gli operai e non c' nessun rallentamento. Questo il nostro modo di lavorare, da vent'anni, nei siti sensibili. E Bologna uno di questi, vista l'imponente stratificazione. Al termine della ricerca, poi, delle tombe non rester niente, mentre i reperti saranno destinati al museo archeologico.
E proprio la squadra di archeologi al lavoro sulla necropoli responsabile del secondo ritrovamento, quello
della diga, avvenuto alcuni giorni fa. Si tratta di una struttura muraria medievale, uno sbarramento di un canale, che correva parallelo a est del Cavaticcio, e che collegava il canale di Reno con il porto della Salara, spiega Leonardo Marinelli, che ha in mano la pratica per conto della Soprintendenza provinciale per i beni architettonici. Le dimensioni del manufatto, tombato nel 14 secolo, sono di dieci metri per due, spiega, e si trova a una profondit di circa 3-4 metri rispetto all'attuale livello della strada. Serviva per realizzare un bacino d'acqua, una riserva utilizzata per usi di energia idraulica legata alle attivit manifatturiere.
Il livello di conservazione buono- dice Marinelli- ma attualmente non siamo in grado di fare una valuta-zione sul valore di questo ritrovamento. Dobbiamo attendere tutte le rilevazioni degli archeologici, che dovrebbero arrivare a breve. Intanto, per, il cantiere fermo, visto che la diga si trova proprio al centro dello scavo del parcheggio. Ancora da decidere, dunque, anche la data in cui i lavori potranno riprendere. Siamo in attesa del responso della Sovrintendenza, dice l'assessore ai Lavori pubblici Maurizio Zamboni. Solo allora potremo capire se questa diga dovr essere conservata all'interno del parcheggio, come avvenuto in un parcheggio di Imola con i resti di una strada romana. Il cantiere dell'ex manifattura (il parcheggio avr oltre 500 posti, ndr), ricorda Zamboni, stato aperto all'inizio del 2005, e il termine previsto per l'autunno del 2005. Siamo gi in ritardo di un mese. Tra le ipotesi anche la rimozione dei resti della diga e la loro ricollocazione in un'altra sede. Sono valutazioni che non spettano a noi- chiude Zamboni -. Per ora non mi sento di sottovalutare nulla.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news