LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ECOMOSTRO Punta Perotti, atto d'accusa
La Repubblica, ed. Bari, 06/04/2005

La Cassazione: perch non abbiamo restituito i terreni ai costruttori


Un pesante atto d'accusa contro i costruttori di Punta Perotti arriva dalla terza sezione della Cassazione che ha appena depositato le motivazioni alla sentenza con cui il 27 dicembre scorso aveva negato la restituzione dei suoli. Ai giudici romani aveva fatto ricorso anche l'Aci. Per entrambi la risposta della Suprema Corte stata dura: considerano quella dei costruttori una "posizione non tanto cristallina", e fanno notare all'Aci che avrebbe potuto opporsi al coinvolgimento dei suoi terreni nella lottizzazione.
Le motivazioni con cui stata respinta la restituzione dell'area alle ditte e all'Aci

Cassazione su Punta Perotti "Ecco le colpe dei costruttori"
MARA CHIARELLI
LA POSIZIONE dei costruttori di Punta Perotti "non tanto cristallina", mentre l'Aci di Bari "avrebbe ricavato dalla lottizzazione (abusiva) innegabili, futuri vantaggi". Una doppia e pesante bacchettata arriva dalla terza sezione della Cassazione, che ha appena depositato le motivazioni alla sentenza con cui il 27 dicembre scorso era stata respinta la richiesta di restituzione dei
terreni attigui all'ecomostro.
Ai giudici romani avevano fatto ricorso le tre imprese costruttrici e l'Aci, che non avevano gradito il rifiuto opposto loro dal gip di Bari, Marco Guida, in qualit di giudice dell'esecuzione. Le tre ditte, innanzitutto, avevano sostenuto una serie di irregolarit, a cominciare dalla loro posizione di "terziet" rispetto ai legali rappresentanti. Avevano poi rivendicato l'impossibilit, a loro parere, di confiscare terreni non edificati. E su questa eccezione si era allineata anche l'Aci, affermando anche che la lottizzazione era stata imposta d'ufficio e, in un certo senso, subita.
La risposta della Corte Suprema stata negativa e ben motivata. Dopo aver premesso che "il Collegio condivide l'opinione del gip, ritenendo chiarissima ed inequivoca la sentenza che dispone la confisca e l'acquisizione gratuita al patrimonio del Comune di Bari dei suoli abusivamente lottizzati e dell'intero complesso immobiliare", fa una dura considerazione sui costruttori.
"Tutto ci - scrivono i magistrati - senza considerare che, tranne la posizione dell'Aci, quella delle altre ricorrenti non tanto cristallina, essendo stati penalmente processati per lottizzazione abusiva, quantunque con esito positivo, proprio i legali rappresentanti delle stesse". I rappresentanti legali, infatti, dopo essere stati condannati in primo grado dal gip, al termine di un processo con rito abbreviato, erano stati assolti in secondo grado dalla Corte d'appello di Bari.
Dalle pesanti motivazioni della Cassazione, non esce indenne neppure l'Aci, che aveva affermato di aver dovuto "subire" la lottizzazione, imposta nel 1989 in base ad una legge regionale di nove anni prima. Aveva poi fatto notare di non aver mai richiesto alcuna concessione edilizia e di non aver mai costruito nulla su quei terreni. Ma, per i giudici, non c' spazio neppure per questa tesi: "Alla lottizzazione d'ufficio prevista dalla richiamata norma regionale, sempre che essa sia stata effettivamente applicata all'Aci, sarebbe stato comunque possibile opporsi, come avverso qual-siasi provvedimento amministrativo. E non risulta che ci sia avvenuto".
Ma non basta: "Peraltro dalla lottizzazione anche il predetto Ente - aggiungono e concludono - avrebbe ricavato innegabili futuri vantaggi, pur se non avesse avuto attuale interesse ad edificare".



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news