LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Cdl pensa a ricostituire il ministero del Turismo Federalberghi concorda.
23.03.2005 Secolo Italia



Roma. A 12 anni dalla soppressione, per referendum, del ministero del Turismo e dello Spettacolo, oggi si torna a parlare di un ritorno di quel ministero, tanto che numerosi deputati di Centrodestra, capeggiati dal gruppo di An, hanno sottoscritto una proposta di legge che ne prevede la reintroduzione. Il vicepresidente di An Ignazio La Russa, intervenuto ieri ad un convegno del suo partito intitolato al 'Turismo: risorsa primaria", ha assicurato adesione e sostegno all'iter parlamentare di una proposta che mira a restituire un dicastero al settore e, ha fatto intendere, anche nel Centrosinistra l'idea non dispiace. «Per questo l'iter parlamentare potrebbe non essere così difficile».
Più cauto il vice ministro alle Attività Produttive Adolfo Urso per il quale la proposta di legge costituisce «in parte, una provocazione, che ha il merito di sottolineare l'importanza del settore». Urso ha inoltre affermato che la Direzione nazionale del turismo «non va soppressa, semmai potenziata» e ha fatto notare come le recenti modifiche introdotte al Titolo V della Costituzione «obbligano lo Stato a non lavarsi le mani e a realizzare un'opera di coordinamento, evitando la frantumazione» del settore. Anche le categorie produttive e gli operatori del settore sono incerti sulla strada prendere. «Questa proposta di legge - ha detto senza mezzi termini il presidente Jannotti Pecci - la leggo come una provocazione, utile sì ma per provocare un dibattito. Se, infatti! c'era questa volontà condivisa di ritornare ad un ministero, perché non è stato introdotto subito con un decreto legge?». Forte sostenitore della necessità di reintrodurre il ministero del Turismo è invece sempre stato Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi. «Nulla vogliamo togliere al dettato della Costituzione, che delega le Regioni a governare il turismo - ha detto oggi, a margine del convegno, il presidente degli albergatori italiani -ma è sempre più convinzione comune che un ministro del Turismo, sedendo in Consiglio dei Ministri, sulla falsariga di quanto accade per il ministero delle Politiche Agricole, potrebbe meglio operare per rilanciare i consumi turistici del Paese, in specie in una situazione di contrazione economica nazionale ed internazionale quale l'attuale. Da troppo tempo, ormai, siamo entrati nella consapevolezza che il settore in Italia abbia una tale dinamica e complessità da necessitare di una guida a livello centrale». Al convegno di ieri hanno preso la parola anche gli assessori al turismo della Regione Lazio, Luigi Ciaramelletti, e della Regione Siciliana, Fabio Granata, il presidente dell'Enit Amedeo Ottaviani, il sottosegretario ai Beni Culturali Nicola Bo-no e il responsabile An per l'ufficio del turismo, Nino Strano.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news