LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - I reperti nell'aeroporto Comiso.
LA SICILIA Sabato 16 Novembre 2013 RG Provincia


Il convegno della Soprintendenza. Dieci vasi funerari di epoca greca da ieri in vetrina



Lucia Fava
Comiso. Dieci lekythos attiche, vasi funerari di epoca greca, di pregevole fattura e risalenti al quinto secolo a. C. I preziosi reperti, che sono stati rinvenuti all'interno di un ipogeo nei pressi dell'aeroporto di Comiso, adesso potranno essere ammirati da tutti i passeggeri in transito al Vincenzo Magliocco.
Da ieri, la Soprintendenza ai Beni Culturali di Ragusa ha allestito, infatti, due vetrine archeologiche proprio all'ingresso dello scalo. Uno splendido biglietto da visita per l'intero territorio ibleo. L'esposizione stata inaugurata nell'ambito della tre giorni "Beni culturali e turismo integrato tra Comiso e la Sicilia meridionale", organizzata dalla Soprintendenza di Ragusa e che ha visto la presenza dell'assessore regionale Michela Stancheris.
" bellissimo entrare in questo aeroporto e vedere che attivo, che ci sono i passeggeri - ha commentato l'esponente della Giunta Crocetta -. Ricordo benissimo l'ultima volta in cui siamo venuti, quando tutto doveva ancora partire. Credo che questo scalo stia crescendo naturalmente, senza pi bisogno di spinte, perch da s si vende benissimo".
La Stancheris ha ricordato l'enorme interesse suscitato dal Magliocco e dalla provincia iblea al World Travel Market di Londra. "Il fenomeno delle Baleari - ha aggiunto l'assessore regionale - dimostra come la presenza di pi aeroporti sviluppi il turismo. Questo territorio gi pronto, le persone hanno una vocazione turistica naturale, siamo pieni di eccellenze. La sfida proprio quella di lavorare sulle eccellenze ragusane e, perch no, magari pensare anche alla formazione di professionalit turistiche locali. Questa un'idea che mi piacerebbe portare avanti".
E proprio lo scalo comisano si candida a diventare il centro propulsore del turismo, non solo ibleo. "Da quando mi sono insediata - ha spiegato Rosalba Panvini, soprintendente Beni Culturali ed Ambientali di Ragusa -, ho notato come questa provincia sia ricca di beni, architettonici, ARCHEOLOGICI, librari, etno-antropologici. Tutti incorniciati da un paesaggio eccezionale. Affinch possano costituire l'attrattiva turistica di questo territorio, bisogna che vengano messi in rete con le altre ricchezze che ha la Sicilia meridionale. L'aeroporto di Comiso, proprio in quanto porta del Mediterraneo, rappresenta il punto pi adatto, quello in cui pu essere convogliato il traffico dei turisti verso quest'intera area della Sicilia".
"L'aeroporto di Comiso porta privilegiata del Mediterraneo, viabilit e mobilit" anche il titolo del meeting tenutosi ieri pomeriggio, nell'ambito della tre giorni, nella sala convegni del Magliocco. Tra i relatori, Emilio Galvagno (presidente corso di laurea in formazione operatori turistici); il presidente della Soaco, Rosario Dibennardo; Claudio Pulvirenti (responsabile ufficio Sanit aerea - Aeroporto di Catania), che si soffermato sull'importanza del binomio turismo e tutela della salute.


16/11/2013



news

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

16-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 agosto 2019

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news