LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Inaugurato nella Reggia di Venaria il nuovo Centro del Restauro
Marco Bonatti
L'Osservatore romano, 2 aprile 2005

Una residenza reale trasformata in scuola e bottega

quasi un contrappasso: nel luogo che forse pi di ogni altro ha subito assalti e stravolgimenti nella struttura architettonica e nella destinazione, nasce ora un Centro del Restauro che si dedicher a recuperare e ristabilire quelle opere d'arte che il passato ci ha consegnato e che le incurie delle vicende umane hanno messo a rischio di sparizione.
Il luogo la Reggia di Venaria, il centro di restauro quello inaugurato da pochi giorni e che va ad affiancarsi alle altre due grandi strutture specializzate italiane, il "Centro Nazionale Romano e l'Opificio delle Pietre Dure di Firenze.
Ministero dei Beni culturali, Regione Piemonte, Universit di Torino, Fondazione per l'Arte del San Paolo-Imi e Fondazione CRT hanno firmato il protocollo per la nascita di una struttura che sar in grado di operare in tutte le discipline del restauro, dai dipinti alle sculture, dagli arredi lignei agli affreschi ai materiali lapidei. Il laboratorio sar insieme bottega e scuola, perch al suo interno partiranno i corsi magistrali (quinquennali) di Restauratori-Conservatori, una novit assoluta nei percorsi didattici universitari italiani, che permette di adeguare gli standard a quelli europei, e di aprire nuove prospettive professionali in un settore di grande qualit.
Ma la sede del Centro a proporre oggi tutto il proprio fascino: si tratta di 8.000 metri quadri, sui circa 70.000 edificati dell'intero complesso.
La Venaria Reale venne costruita dai Savoia nel XVII secolo, come residenza di caccia e luogo di feste, sul modello dei palazzi francesi, completando quella corona di delizie delle residenze sabaude che da Racconigi a Stupinigi, da Moncalieri a Rivoli e appunto fino a Venaria circonda la capitale piemontese.
Al fastoso complesso misero mano i maggiori architetti del Regno, da Benedetto Alfieri a Michelangelo Garove a Filippo Juvarra (l'autore della basilica di Superga, della chiesa del Cannine e del Palazzo Madama in Torino).
Poi l'edificio sub tutte le ingiurie dei tempi: occupato dai Francesi di Napoleone venne trasformato in caserma; il Regno d'Italia continu ad usarlo come struttura militare, deposito, scuola di cavalleria... Segu, nei decenni pi recenti, il degrado toccato a tante opere per le quali non si trovavano mai i soldi o la volont politica per avviare i restauri. Poi, con i consistenti contributi dell'Unione europea, delle istituzioni pubbliche e delle banche torinesi, si riusc ad avviare un restauro complessivo che oggi quasi completato. Un intervento che vale, nel suo insieme, 200 milioni di euro, di cui 13 per il Centro per il restauro.
Gli architetti che hanno curato l'adeguamento e la sistemazione del Centro per il restauro hanno mantenuto e valorizzato le strutture originarie inserendo al loro interno il nuovo; l'Aula Magna, ad esempio, stata ricavata al piano terreno delle scuderie disegnando un'ellisse modernissima che sta tutta dentro la struttura antica, senza toccarla.
I laboratori della Venaria avranno, oltre alla valenza accademica e ai compiti istituzionali di restauro, anche la caratteristica di essere aperti al mercato; diventare, cio, un luogo di confronto e di scambio con quegli artigiani, restauratori, antiquali che sono impegnati a ridare valore al patrimonio artistico italiano e non solo. Tra i primi soggetti clic verranno lavorati nella scuola di Venaria vi un Redentore di Andrea Del Sarto; in lista d'attesa anche, fra gli altri, una Annunciazione con san Giovanni Battista e santa Caterina attribuita a Bernardino Luini.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news