LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

URBANI: A FINE ANNO DETRATTI DALLE TASSE I FINANZIAMENTI DELLE PERSONE FISICHE A MUSICA E TEATRO
venerd 1 aprile 2005, CulturalWeb



Nel pacchetto competitivit una misura per i grandi e piccoli mecenati. Speranze per il tax shelter

Entro il 2005 la legge sullo spettacolo dal vivo. Nuove risorse contro i tagli. Promozione del cinema


"Abbiamo dato slancio alla politica delle defiscalizzazioni estendendo ai privati cittadini, con il pacchetto competitivit, la possibilit di dedurre dal fisco, gi dalla fine di quest'anno, i finanziamenti per la musica e il teatro". Cos dichiara al Giornale dello Spettacolo il ministro dei Beni e delle Attivit Culturali, Giuliano Urbani. "Gli italiani - aggiunge il ministro - sono affezionati alle loro istituzioni musicali, sono quindi certo che ci porter maggiori risorse e innescher una competizione virtuosa per attirare i finanziamenti. Inoltre abbiamo concrete speranze di approvare il tax shelter per il cinema entro la fine della legislatura".
Ma sono anche altre le novit annunciate da Urbani. Sul cinema: "Il ministero parteciper attivamente alla prossima Festa del Cinema di aprile, erogando un sostanzioso contributo alla promozione e sostenendo anche la campagna di informazione sul prolungamento estivo della stagione". Sul teatro: "Faremo la riforma dello spettacolo dal vivo entro quest'anno, dando una legge al teatro che non ce l'ha dal dopoguerra". Sui finanziamenti pubblici: "E' necessario reperire per lo spettacolo tra i 25 e i 30 milioni di euro per rimediare a tagli eccessivi e intempestivi".
Infine il ministro ha annunciato la presentazione a settembre di un "libro bianco" sugli investimenti in cultura e spettacolo che detter le future politiche di settore. "La prospettiva di lavorare per ottenere almeno un raddoppio dei fondi attuali". Scopo del libro bianco quello di individuare "un nuovo modo di intendere la cultura e gli investimenti in questo campo", necessario perch finora "l'Italia, nel suo complesso, governo, Parlamento, istituzioni e imprese, ha sottovalutato l'importanza strategica della cultura e dello spettacolo".
L'ambizione dichiarata di Urbani di "dimostrare che questo governo ha invertito la tendenza della politica culturale italiana, finora incapace di guardare al settore come fonte primaria di risorse per il Paese, superando un modus operandi un po' pigro e fatalista, votato al pessimismo". Il ministro si dichiara "lietissimo se crescer il numero di coloro i quali riconosceranno a questo governo di non avere mai chiesto tessere a nessuno" perch "un governo liberale finanzia anche i film dei propri detrattori, se ritiene che lo meritino. Come dimostra il recente caso di Mario Monicelli, il cui ultimo film stato finanziato la scorsa settimana". Il regista aveva dichiarato pochi giorni prima al Corriere della Sera che, per il cinema, il fascismo era meglio di questo governo. "E' normale - commenta Urbani - che un comunista preferisca il fascismo a un governo liberale".

http://www.culturalweb.it/articles/detail.aspx?id=2cf38dc8-ef2b-4728-8de9-d89134c20499


news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news