LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Venezia unisola del divertimento
di Roberta De Rossi



Il progetto di Alberto Zamperla, re mondiale dei luna park, con Ca Foscari per Sacca San Biagio


VENEZIA. Una Veniceland dedicata alla Serenissima. Un parco ipertecnologico e storicamente accurato, tra giostre e teatri, ma anche laboratori di realt aumentata per le scuole: a Venezia citt. Tra gli applausi di chi lo vede come unopportunit e il vade retro di chi considera gi oggi la citt storica come un grande luna park per soli turisti.

Un progetto pronto nei minimi particolari: un parco con tanto di ricostruzione sullacqua della Battaglia di Lepanto con tre galee vere e scontri da seguire in computer animation; storia di Venezia proiettata su sei maxi-schermi 4D, da seguire allinterno di un simulatore, con il massimo degli effetti speciali; una barena (artificiale) della laguna, con tutte le sue piante naturali, da attraversare con gommone effetto-cascate e visitare anche sotto il pelo dellacqua; un anfiteatro per spettacoli e concerti; e poi ruota panoramica, montagne russe, torre mozzafiato, giostre dellultima generazione che la vicentina Zamperla Spa - che firma il progetto - sta portando da decenni ovunque nel mondo, realizzando parchi divertimenti da New York alla Russia, presto, al Kazakistan.

Lidea trasformare la degradata Sacca San Biagio - lex isola dellinceneritore, chiuso negli anni Ottanta e demolito nel 2003, di fronte alla Marittima con le sue grandi navi - in un polo multi attrattivo modello Tivoli di Copenhagen. Ieri la presentazione del progetto da parte di Alberto Zamperla e del rettore di Ca Foscari Carlo Carraro: luniversit - con i suoi dipartimenti di Studi umanistici e Scienze ambientali - ha fornito la consulenza scientifica per ricostruire senza strafalcioni la storia di Venezia e una barena che sia originale, in quello che viene presentato (in modo un po pomposo) come un Polo dedicato a cultura, recupero di storia e antiche tradizioni lagunari, svago e tempo libero. Un investimento da 80 milioni di euro, durata dei lavori 2 anni, la promessa di 500 posti di lavoro: 400 mila visitatori nel primo anno, in crescita fino ad 800 mila, in 5 anni. Collegamenti dal Tronchetto gi concordati con Actv e, attorno allisola, una passeggiata aperta a tutti, con zattere in laguna dove sedersi, chioschi e nella vicina Sacca Fisola, un giardino pubblico. Dentro alle mura che riprendono le architetture dellArsenale, tre poli: la macchina del tempo sulla storia di Venezia e larea-ambiente lagunare (con studenti-guida per le scuole); i fasti del Carnevale con le giostre.

Venezia mi ha sempre affascinato: citt da sempre democratica e per mille anni mai occupata, dove politica ed economia collaboravano, racconta Zamperla, questa una citt con un ritorno mondiale di immagine ed qui che voglio creare questo polo catalizzatore di opportunit per la nostra grande industria manifatturiera veneta, ma in stretta relazione con i veneziani, recuperando unisola totalmente degradata. La nostra idea creare un punto di incontro tra le persone che non intralci la vita quotidiana dei veneziani, aprendo il teatro per spettacoli e concerti e stimolando, attraverso il divertimento, anche la cultura. uniniziativa molto importante per Venezia, alla quale come universit abbiamo dato la nostra consulenza scientifica per realizzarla al meglio, commenta entusiasta il rettore Carlo Carraro, quando ci stata presentata lidea, ho subito fatto presente che Venezia ha una sensibilit particolare per questi temi e non disponibile ad ospitare un luna park. Ma questo diverso, un progetto per le scuole - con percorsi storico-ambientali innovativi e rigorosi - e certo per i turisti, ma senza portarne di nuovi, ma spostandoli al di fuori dei percorsi tradizionali. Un volano economico e occupazionale importante, recuperando con la bonifica unarea degradata.

Un progetto in linea con il Piano regolatore e il Pat della citt - assicurano i proponenti - e sul quale pende solo il dubbio delle bonifiche: due anni fa, si stimarono interventi per 6 milioni di euro. Ora sono in corso nuovi carotaggi: se i costi non simpenneranno, il piano sar formalizzato alla conferenza di servizio tra enti locali e soprintendenza chiamata ad autorizzarlo o bocciarlo. Intanto, a maggio, nel riserbo pi assoluto e con soci ancora segreti, Zamperla ha fondato la Doge Srl e ha ottenuto in concessione la Sacca dal Magistrato alle acque. Nei prossimi mesi si capir se si tratta di un altro Palais Lumire. Quello era un progetto puramente immobiliare, nulla a che vedere con il nostro, che un progetto tra cultura e divertimento per tutti, commenta Alberto Zamperla, se la citt gradisce, lo faremo, altrimenti sar stato un piacevole esercizio per passione e non lo faremo qui.

http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2013/10/31/news/a-venezia-un-isola-del-divertimento-1.8027549


news

21-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news