LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palazzo Grassi: Casin spa, affari durante il volo
01/04/2005 La Nuova Venezia


E luned mattina alle 11, a urne elettorali ancora aperte, mentre Venezia star scegliendo il suo futuro sindaco (o i due che andranno al ballottaggio), convocato il Consiglio di amministrazione della Casin spa, con all'ordine del giorno la vicenda di Palazzo Grassi e il finanziamento per l'acquisto. Si parler anche di vertici aziendali, in relazione, probabilmente, alla posizione del direttore generale Armando Favaretto, (che comunque ha gi un contratto di ferro, a tempo indeterminato, con una penale di oltre un milione di euro se dovesse essere rescisso) e di finanziamenti per il Casin di Malta, non ancora venduto.

La decisione dell'ex re del nichel Terruzzi di abbandonare la trattativa di acquisto di Palazzo Grassi che sar probabilmente ufficializzata oggi stata presa ieri, dopo un consulto a Milano con i propri legali. Dagli avvocati sarebbe arrivata la conferma che un'eventuale azione legale nei confronti della casa da gioco sulla base dell'accordo quadro gi sottoscritto avrebbe avuto esito positivo. Ma sarebbe stato lo stesso Terruzzi a decidere di rinunciare alla causa, deluso dall'atteggiamento dei responsabili della casa da gioco e dal sindaco Paolo Costa, che hanno di fatto operato per il fallimento dell'accordo gi sottoscritto per la vendita del 95 per cento della societ a un prezzo di 28 milioni di euro. Dopo l'ultimo incontro tra le parti, avvenuto mercoled 16 marzo e che sembrava preludere alla forma del preliminare d'acquisto. da parte del Casin il silenzio era stato totale. I legali di Terruzzi aveva no inviato un fax gioved 24 febbraio, sollecitando al ri spetto degli accordi stipulati in vista della scadenza del k aprile per la firma del preliminare di vendita.
La risposta per lettera del presidente del la Casin spa Giorgio Piantini era stata che se i termini dell'accordo restavano quelli delineati con la richieste di Terruzzi di un impegno pi che trentennale per vincolare a Palazzo Grassi la sua colle zione d'arte la casa da gioco si riteneva libera da ogni impegno preso. Nel frattempo , infatti, Costa e il Casin stavano trattando la vendite di Palazzo Grassi all'imprenditore francese Francois Pinault a sua volta propriet rio di un'importante collezio ne d'arte contemporanea e ora se ne capiscono i motivi. Pinault ha infatti rinunciato improvvisamente in seguito a problemi urbanistici alla realizzazione del museo d'arte moderna da 32 mila metri quadri che doveve ospitare la collezione delle sua Fondazione a Boulogne nell'area degli ex stabilimen ti Renault e che doveva esse re pronto per il 2007. Ha dunque necessit, ora, di colloca re altrove il meglio della sue collezione, e Palazzo Grass: evidentemente va benissimo tanto pi che il futuro diretto re artistico dovrebbe essere l'ex ministro della Culture francese Jean-Jacques Aillagon, gi direttore designate del suo museo personale.
Ma le ultime indiscrezioni parla no anche di un possibile ritor no in scena della Fondazione Venezia di Giuliano Segre nell'affare Palazzo Grassi e anche di una possibile cordata statunitense. La scarsa correttezza dimostrata dalla controparte e l'impressione di arrivare a Venezia non pi gradito ha quindi indotto a malincuore Terruzzi a farsi da
parte, rinunciando anche a una possibile azione legale che quasi certamente vincerebbe.
La palla e le responsabilit, passano ora tutte nelle mani di Costa, alle sue ultime ore da sindaco, e del Casin, che
devono a questo punto chiudere l'affare di Palazzo Grassi nel giro di pochi giorni e con un esborso economico per l'acquisto che, a questo punto, sar tutto a carico della casa da gioco, in attesa dei nuovi soci.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news