LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Turismo di qualit: il Teatro Antico il monumento pi visto in Sicilia
Giuseppe Monaco
01/04/2005, Giornale di Sicilia

TAORMINA Nei giorni di Pasqua gli alberghi di lusso erano tutti esauriti


TAORMINA - Taormina si conferma la localit turistica pi gettonata della Sicilia. Lo ha detto l'assessore regionale al Turismo, Fabio Granata, nel corso di una conferenza stampa tenuta ieri nell'ambito della presentazione del calendario del Taormina Film Fest 2005. I dati che sono stati rilevati dall'Osservatorio regionale del turismo - ha detto -sono chiarissimi e dimostrano i risultati rilevati a Pasqua. La Sicilia, inoltre, si sta imponendo sui mercati internazionali come meta per un turismo "intrigante" grazie, soprattutto, ad una serie di dimore storiche trasformate in bed end breakfast che hanno arricchito e fatto conoscere piccole citt d'arte.


Per quanto riguarda Taormina, Granata ha riferito che nel mese di marzo, rispetto allo stesso periodo del 2004, si avuto un incremento di presenze pari al 31,56 per cento. Nel dettaglio, gli italiani sono aumentati dell'82,50 per cento, gli stranieri del 16,28. Un dato interessantissimo anche perch quasi interamente concentrato su alberghi a 4 e 5 stelle. Ci vuoi dire che Taormina attira una clientela di qualit della quale fanno parte quei "turisti viaggiatori" che sono il nuovo target al quale intendiamo rivolgerci. Credo proprio che abbiamo colto nel segno quando abbiamo detto che si deve privilegiare il concetto di qualit. Taormina al centro di questo tipo d'offerta anche grazie al suo Teatro Antico che il monumento pi visitato di Sicilia.
Secondo quanto riferito da Granata negli alberghi di prima categoria e lusso della Sicilia orientale e in particolare di Taormina, nel periodo pasquale si sono avuti tassi d'occupazione vicinissimi al 100 per cento. Nella graduatoria delle presenze - ha continuato - sono cresciuti i flussi provenienti dalla Lombardia, dal Friuli, dal Veneto e poi dalla Calabria e dalla stessa Sicilia. Per quanto riguarda gli stranieri, buoni i mercati spagnoli, inglesi ed asiatici.
Sempre a proposito di Sicilia orientale, secondo l'Osservatorio regionale per il Turismo Catania stenta a caratterizzarsi come citt d'arte. I dati e-mersi nel corso dell'indagine condotta nei giorni di Pasqua, gli alberghi catanesi sono legati al turismo d'affari. Nel ponte pasquale, negli alberghi a 5 stelle l'occupazione non ha raggiunto il 50 per cento.
A Siracusa, invece, stato registrato quello che Granata ha definito un pieno di italiani. Sono, di contro, ancora pochi gli stranieri anche se si cominciano a vedere americani e giapponesi. Per quanto riguarda Palermo, che si conferma citt d'arte, gli i-taliani sono cresciuti del 60 per cento mentre gli stranieri sono aumentati del 40 per cento.
Letteralmente presa d'assalto -ha commentato Granata - la provincia palermitana che si posta sul mercato con una variegata offerta enogastronomia e di alloggi agrituristici di pregio. Interessante anche la situazione di Trapani che ha realizzato quasi il 90 per cento di occupazione nelle strutture ricettive. Erma ed Agrigento, invece, sono rimasti sugli stessi standard del 2004. L'unica provincia in calo -10 per cento - risultata quella di Caltanissetta.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news