LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SANZIONI Condono ambientale con F24
Vittorio Antion
01-APR-2005 Italia Oggi



Versamento della sanzione aggiuntiva per la sanatoria ambientale con il modello F24.
Ma senza possibilità di effettuare compensazioni.
Le modalità di versamento della sanzione pecuniaria per il condono scaduto a fine gennaio 2005 sono state fissate con il decreto del ministero dell'economia del 17 marzo 2005 (pubblicato in G.U. del 30 marzo 2005), che parifica la procedura per il suddetto a quella prevista per le entrate tributarie.

Il versamento delle somme dovute a titolo di sanzione pecuniaria aggiuntiva prevista dall'art. 1, comma 37, lettera b), e numero 2), della legge n. 308/2004, va effettuato con le modalità di cui all'art. 17 del dlgs n. 241/1997.

L'articolo del decreto in esame, inoltre, esclude in ogni caso la compensazione prevista per i versamenti unici. La legge 308, all'art. 1, comma 37, lettera b), n. 2), prevede una sanzione pecuniaria aggiuntiva da 3 mila a 50 mila euro.

Con il versamento delle sanzioni si ottiene l'estinzione dei reati paesaggistici previsti dall'art. 181 del codice Urbani (dlgs n. 42/2004) e di ogni altro reato in materia paesaggistica per le opere realizzate entro il 30 settembre 2004.

L'art. 1, comma 38, della legge n. 308 del 2004 ha stabilito che la sanzione pecuniaria aggiuntiva prevista per l'estinzione dei reati conseguenti all'esecuzione di lavori di qualsiasi genere su beni paesaggistici, in assenza di autorizzazione o in difformità da essa, e di ogni altro reato in materia paesaggistica, è riscossa dal ministero dell'economia per essere riassegnata al ministero per i beni culturali.

L'istanza di sanatoria ambientale doveva essere presentata entro il 31 gennaio 2005 alle autorità competenti alla tutela del vincolo (regioni o comuni titolari di subdelega). Peraltro la legge 308/2004 non ha specificato le somme dovute stabilendo minimi e massimi. Proprio questa circostanza rende non possibili versamenti fino a quando non arriverà la quantificazione a opera dell'autorità competente. Sull'istanza deve formulare il proprio parere la soprintendenza.
Il rilascio della sanatoria ambientale presuppone l'accertamento della compatibilita paesaggistica e richiede il pagamento delle sanzioni previste ai numeri 1 e 2 del comma 37. L'effetto diretto della sanatoria è l'esclusione di responsabilità penali. Gli interessati risolvono eventuali procedimenti penali in corso, ma devono anche preoccuparsi di risolvere la questione prettamente edilizia direttamente con i comuni e con gli enti preposti alla tutela dei vincoli»



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news