LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GRANDI OPERE- Palermo-Messina, l'apertura slitta ancora
Enrico Bellavia
01/04/2005, La Repubblica, ed . Palermo

PALERMO-MESSINA .L'APERTURA SLITTAANCORA
NON una sottospecie di statale, con lunghi tratti a doppio senso e una deviazione obbligata sulla litoranea da Messina a Palermo.
Alle prime polemiche, con i sindacati che gridarono allo scandalo e Paolo Mezzio, segretario generale della Cisl, che rievocò la vendita di mezza fontana di Trevi, non ammisero mai di aver allestito la messinscena solo per compiacere il premier.
Tuttavia finirono col dire che si, d'accordo, forse qualcosa non era proprio in ordine, ma in pochi mesi sarebbe andato tutto a posto. E giù un'altra promessa: entro marzo.
Calendario alla mano toccava andare a controllare. Si scopre cosi che la galleria di Piano Paradiso, in direzione Palermo non potrà essere ancora aperta. Si tornerà a imbucare la statale per saltare quel tappo almeno per un mese. «A maggio», dicono all'Anas che ha l'alta sorveglianza sull'autostrada non mettendo bocca sui tempi dei lavori gestiti dal consorzio. Dunque a maggio sarà tutto in ordine? Non esattamente. Perché a maggio, forse, sarà tutto pronto nella galleria di Piano Paradiso da Messina a Palermo. Pronti gli aeratori, le luci e perfino il telecontrollo. Ma a quel punto si potrà chiudere il tratto di galleria in direzione Messina per completare i lavori.
Perché la galleria attualmente aperta funziona ma non è finita. Mancano una serie di dispositivi che gli operai non riescono a piazzare con i tir che sfrecciano a un soffio da ponteggi e birilli. L'altra, quella chiusa e che a maggio forse sarà aperta, a dicembre, quando tagliarono il nastro, non era tecnicamente neppure una galleria. Nel senso che dovevano far saltare l'ultimo diaframma di roccia e poi rivestirla. Cosa che è avvenuta solo a febbraio. Ora il dubbio era: apriamo per poi chiudere di nuovo e completarla o completiamo e poi chiudiamo solo l'altra per i lavori definitivi? Hanno deciso per quest'ultima soluzione. E dunque neanche a maggio si potrà dire che l'autostrada è davvero aperta completamente.
Lo sa anche Paolo Mezzio che infatti continua a ripetere che «sarebbe stato più utile aspettare la fine dei lavori e inaugurare un'autostrada pienamente sicura ed effettivamente aperta. Chissà quanto tempo ancora si dovrà aspettare?», si chiede. Stavolta nessuno è disposto a fare previsioni. Promesse, quelle sì. Per quel che valgono.





news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news