LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Patto con i Comuni. Ville storiche salvate da strade e cemento
A. Pri.
Corriere del Veneto Edizione di Vicenza 31/3/2005

GRUMOLO Firmato l'accordo per salvare le ville storiche. Ieri mattina il presidente regionale dell'Anci, Vanni Mengotto, ha siglato il patto di collaborazione con l'associazione Ville Venete che da anni si batte per ottenere una maggiore tutela del patrimonio architettonico del Veneto.
Un accordo molto importante, che ci permetter di salvare le dimore storiche, troppo spesso soffocate da strade e capannoni spiega la presidentessa dell'ente, Ricciarda Avesani. Il patto sottoscritto a Villa Piovene, nella campagna di Grumolo delle Abbadesse, prevede l'impegno da parte dell'associazione nazionale che riunisce i comuni italiani di avvalersi della consulenza dell'associazione per quanto riguarda progetti e infrastrutture che interessano le dimore storiche.
Un fronte imponente, se si pensa che sono oltre quattromila le ville venete, patrimonio che non ha eguali nel mondo. Non si tratta soltanto di salvare le abitazioni palladiane - assicura Avesani - che in genere sono gi ben tutelate. Piuttosto vogliamo proteggere tutte quelle preziose dimore disseminate nel territorio e che spesso vengono sottovalutate, nonostante offrano uno spaccato importante della nostra storia.
Grazie all'accordo siglato ieri con l'Anci, d'ora in avanti l'Associazione Ville Venete verr convocata dai sindaci quando i Comuni dovranno mettere mano ai piani regolatori. Un parere non vincolante, quello che si trover ad esprimere il gruppo della Avesani, ma che comunque consentir di esercitare pressioni per salvaguardare le zone circostanti alle residente storiche. In passato lo sviluppo industriale del Nord Est ha inferto un duro colpo alle ville - spiega la presidente - con i sindaci che concedevano di costruire strade e industrie distanti appena qualche decina di metri dalle residenze. Per fortuna oggi i tempi sono cambiati: la corsa ai capannoni pu lasciare spazio ad una vera politica di protezione del patrimonio artistico e architettonico del Vicentino e dell'intera regione.
L'accordo di Villa Piovene ha effetto immediato. Gi dai prossimi giorni l'associazione parteciper ad una serie di incontri con alcune amministrazioni comunali alle prese con modifiche ai piani regolatori. In cambio dell'opportunit di far sentire la nostra opinione sui progetti che coinvolgono le dimore storiche - spiega Avesani - l'associazione si impegnata a fare da mediatrice tra l'infinit di cause legali che vedono fronteggiarsi Comuni e proprietari di ville private. Ma per le amministrazioni, l'accordo prelude soprattutto alla possibilit di vedere incrementare il turismo. Tra gli impegni assunti dall'associazione c' infatti quello di tentare di convincere i proprietari ad aprire le ville ai visitatori.



L'iniziativa
I CONTENUTI
L'accordo dovrebbe preservare le dimore e le loro pertinenze dalla costruzione di fabbricati, capannoni, alberghi. Il problema viene denunciato da anni dai proprietari, secondo cui l'edilizia selvaggia ha deturpato molte delle migliaia di dimore venete, molte delle quali firmate dal Palladio.
L'INTESA
L'accordo firmato ieri mattina a Sarmego di Grumolo delle Abbadesse prevede attivit di consulenza, da parte dei proprietari delle ville e delle dimore storiche, nelle fasi di redazione degli strumenti urbanistici e dei piani regolatori generali. Il protocollo stato siglato alla presenza dal sindaco di Grumolo, Maria Luisa Toso, dal proprietario di Villa Godi Piovene, Ruggero Piovene, dal presidente di Anci Veneto, Vanni Mengotto, e dal presidente dell'Associazione Ville Venete, Ricciarda Avesani.



news

11-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news