LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Non abbandonate le terme di Vespasiano
Alessio Romano
Libero Roma 31/3/2005

"Le terme di Vespasiano", un complesso archeologico notevolissimo, di estrema importanza sia per la sua storia, sia per l'imponente struttura, sono ormai totalmente abbandonate dalle istituzioni. Gli ultimi interventi risalgono alla fine degli anni 90, grazie ad alcuni finanziamenti ministeriali; poi, si continuato a scavare grazie all'impegno di gruppi di volontari e il sostegno dell'amministrazione comunale di Cittaducale. Per Giovanna Alvino, ispettrice della soprintendenza archeologica del Lazio, incaricata alla tutela dei siti archeologici della provincia sabina, il sottosuolo delle terme, conserva altre numerose strutture e materiali da riportare alla luce. un vero peccato, lamenta, che un patrimonio cos importante non venga considerato e valorizzato. C' il rischio che vada perduto. E sperare in futuri interventi, fa capire l'archeologa, difficile. Anche se in questi giorni, l'aumento dei turisti, anche stranieri, che cominciano ad arrivare in Sabina, sembra far muovere qualcosa per rilanciare la ripresa degli scavi nella zona. Sembra, infatti, che gli enti locali vogliano presentare un progetto finalizzato, da realizzare con i fondi dell' Unione Europea. Staremo a vedere. Ma torniamo alla terme. A dare un'idea della maestosit del complesso termale attribuito all'imperatore Tito Flavio Vespasiano ed al figlio sono gli stessi ruderi riportati alla luce. Le antiche terme degli imperatori romani della dinastia dei Flavi, si trovano sulla spianata di una collina a nord della pianura di San Vittorino, il cui sottosuolo, per la copiosa quantit di sorgenti d'acqua che contiene, considerato il secondo serbatoio d'acqua d'Europa. Tra queste, le sorgenti del Peschiera, che riforniscono l'acquedotto della Capitale e le acque sulfuree di Cotilia, notissime in epoca romana tanto che l'imperatore Vespasiano, scelse questa localit come residenza estiva e vi fece costruire le terme. Il complesso archeologico, tra i pi importanti della Sabina, venne costruito nel II0 Secolo avanti Cristo, ma gli edifici hanno
subito rimaneggiamenti nei secoli successivi. Oggi, si pu ammirare la grande vasca quadrangolare, un tempo alimentata da una sorgente le cui acque scendevano a cascata dal ninfeo soprastante. I poteri di queste acque furono decantati dai maggiori autori latini: Seneca, Plinio, Tito e Virgilio. Nella zona, altre due testimonianze archeologiche appartenute alla dinastia dei Flavi: la Villa di Tito a Castel Sant'Angelo e il Ninfeo dei Flavi a Borgovelino. La storia, narra che l'imperatore Tito Flavio Vespasiano, mor a Cotilia, dove si era recato per curarsi alle terme, il 23 giugno del 79 dopo Cristo. Al momento della morte, giunta inattesa, l'imperatore si alz dal letto dicendo: Un imperatore muore in piedi.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news