LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cefalù, una nuova casa al Mandralisca per il «Ritratto» di Antonello da Messina
Giacomo Sapienza
GIORNALE DI SICILIA Ed.Provincia - PA




Inaugurato l'allestimento della sala. Il celebre dipinto sarà custodito in una teca climatizzata e illuminata con fibre ottiche. Risolto pure il contenzioso con la Regione

CEFALU. Da oggi il «Ritratto d'uomo» di Antonello da Messina, meglio conosciuto come «Il ritratto dell'ignoto marinaio», ha una nuova collocazione: una teca climatizzata e illuminata con fibre ottiche, che consentirà ai visitatori del museo Mandralisca di Cefalù di guardare a distanza ravvicinata il capolavoro. Al dipinto sono state destinate due sale: nella prima sono esposte foto di quattro opere di Antonello e alcuni pannelli che riguardano la sua produzione artistica; nell'altra è sistemata la teca con il pezzo più pregiato del Mandralisca, esposto sin dall'apertura del museo, nel 1934. «I1 nuovo allestimento - dice l'assessore regionale ai Beni culturali, Alessandro Pagano - è un rilevante esempio di innovazione nel campo della museografia. Il dipinto ligneo sarà conservato ed esposto in condizioni più consone al suo splendore. Questo progetto cancella decenni di inadeguatezza ai quali abbiamo voluto porre riparo».
Il direttore del Centro regionale per la progettazione e il restauro, Guido Meli, spiega che «si tratta della prima teca climatizzata col controllo del microambiente che esiste in Sicilia». L'opera, che alcuni studiosi collocano nel 1465 e altri tra il 70 e il 72, fu trovata dal barone Enrico Pirajno di Mandralisca a Lipari, pare nel retrobottega di un farmacista, che l'avrebbe utilizzato come sportello per un mobile. Alla sua morte, nel 1864, il mecenate cefaludese lasciò il dipinto a una fondazione che prese il suo nome. Gli studiosi attribuiscono unanimamente il Ritratto ad Antonello, mentre da anni discutono se il soggetto rappresenti un aristocratico o un plebeo. Leonardo Sciascia si limitava a porre la domanda, senza rispondere; Roberto Longhi non aveva dubbi che si trattasse di un aristocratico, come non ne ha Consolo, che si ispirò proprio al dipinto di Antonello peri il suo «Il sorriso dell'ignoto marinaio», pubblicato nel 76.
Il nuovo allestimento è stato inaugurato dopo un convegno su tutela e valorizzazione dei beni culturali, cui hanno partecipato, tra gli altri, Consolo, l'assessore regionale Alessandro Pagano e Sandro Goppion, dell'omonimo laboratorio museotecnico di Milano, che ha progettato la collocazione del Ritratto. Intanto, sembra risolta la vertenza tra il Mandralisca e la Regione, scaturita dal taglio ai trasferimenti. L'assessore Pagano ha assicurato che il «budget» destinato al museo, che ospita 25 mila visitatori l'anno, sarà garantito.
Da ieri si può dunque ammirare il Ritratto in tutto il suo splendore, grazie ad una teca, vero concentrato di tecnologie: «Si tratta - spiega il direttore Guido Meli - della prima teca climatizzata con controllo del microambiente. Previsto anche un nuovo sistema di climatizzazione, con una speciale macchina che filtrerà l'aria, mantenendo costante il livello di umidità». «Il progetto della nuova teca - dice l'ideatore Ermanno Cacciatore - nasce dall'esigenza di migliorare l'esposizione e la conservazione dell'Opera». «Vogliamo affidare - dice il presidente della Fondazione Giuseppe Simplicio - a questa nuova sistemazione il rilancio del Museo».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news