LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-La Sovrintendenza scava per i ladri
Frignani Rinaldo
Corriere della Sera-Roma, 05/09/2013

LANUVIO OPERAZIONE DELLA FINANZA, CHE HA RECUPERATO 24 MILA OGGETTI ANTICHI IN UN SANTUARIO DEDICATO A GIUNONE

Sito abbandonato per mancanza di fondi. E i tombaroli fanno festa

Anfore e vasi, monete e oggetti di uso domestico. La storia della via Sacra che portava al santuario di Giunone, vicino Lanuvio. Un altro tesoro sepolto per migliaia di anni, scoperto dalla Soprintendenza ma poi abbandonato per mancanza di fondi e infine invaso dai tombaroli. Pregiudicati per reati specifici, residenti sul litorale, con abitazioni piene zeppe di reperti archeologici di valore.Personaggi pi volte finiti nella rete delle forze dell'ordine ma che non si sono mai ritirati dagli affari. Ora tre di loro sono stati denunciati dalla Guardia di finanza che per notti intere ha tenuto sotto controllo il sito archeologico di 17 mila metri quadrati dove sono stati sequestrati oltre 24 mila pezzi risalenti all'et imperiale-tardo repubblicana (I secolo a. C.-I secolo d. C.). Oggetti di tutti i tipi, molti dei quali fabbricati proprio in onore di Giunone Sospita, ovvero la salvatrice, al punto da far ritenere che nel sito archeologico ci fosse una bottega per la realizzazione e la vendita di ex voto per la dea. Gli investigatori del Gruppo tutela patrimonio archeologico delle Fiamme gialle, guidati dal maggiore Massimo Rossi, hanno salvato il sito dall'ennesimo saccheggio. Probabilmente i reperti, come accaduto un anno fa sempre nella stessa zona, sarebbero stati confezionati e venduti (Giappone, Russia, Arabia Saudita) a mille euro l'uno. Nei mesi scorsi la Procura di Velletri ha gi proceduto alla denuncia di cinque tombaroli e al sequestro di 500 opere antiche.Gli ex voto - spiega Rossi - erano incompleti: venivano rifiniti in un laboratorio sul posto per soddisfare le richieste degli acquirenti, come nel caso delle teste alle quali venivano date le fattezze del compratore. I ladri lavoravano soprattutto di notte, coperti dalla fitta boscaglia, con metal detector e radio per comunicare con la superficie o con altri punti del sito, poi con pale e picconi. Sistemi gi adottati in altri tre scavi scoperti sempre dai militari della Finanza, gi protagonisti nel 2012 dell'operazione che ha portato al ritrovamento della stipe votiva di Giunone.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news