LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PONTE DI MESSINA : Messina dice no al ponte
La Sicilia on line, 30 Marzo 2005



MESSINA - «Con un solo voto contrario, Messina oggi ha detto no al Ponte sullo Stretto, senza ombra di dubbio». A sostenerlo è stata Anna Giordano, responsabile della campagna contro il Ponte sullo Stretto del Wwf Italia, che, in un comunicato, ha sottolineato come il voto «della Commissione Ponte del Consiglio comunale di Messina, che si e potuto esprimere oggi per la prima volta contro la costruzione dell'opera dopo 6 mesi di approfondimenti tecnici su tutte le componenti economico-sociali e ambientali dell'opera, dimostra la ferma opposizione dei cittadini contro quest'opera inutile, costosa e dannosa».

«Hanno sicuramente convinto - ha aggiunto - gli argomenti avanzati dalle associazioni ambientaliste che da oltre un anno promuovono manifestazioni e campagne di informazione per sfatare il mito dell'opportunità economica e strutturale dell'opera. Il voto di oggi rappresenta il primo pilastro democratico che viene gettato sullo Stretto di Messina al posto di quelli di cemento che il nostro Governo vorrebbe».

«I messinesi - ha proseguito Anna Giordano - si sono accorti che il ponte costerebbe molto allo Stato: costerà tra i 5 e i 6 miliardi con le compensazioni ambientali e territoriali necessarie; il ponte non è vantaggioso sotto il profilo occupazionale, la sua realizzazione farebbe perdere 400 posti di lavoro stabili oggi presenti nel settore dei trasporti marittimi; distruggerebbe uno dei paesaggi più incantevoli del nostro paese e una delle aree chiave dell'ecoregione Mediterranea. Durante tutto l'iter progettuale è come se non si fosse voluto tener conto delle procedure di valutazione di impatto ambientale, sono stati trascurati completamente gli aspetti urbanistici e i vincoli ambientali, come le 11 aree care all'Europa (Sic e Zps). I cantieri sottrarrebbero alla zona rivierasca 8 milioni di metri cubi di terra senza che sia stata prevista alcuna opera di riqualificazione urbana di Reggio Calabria e Messina. La morfologia ne verrebbe stravolta, anche per la presenza dei giganteschi piloni».

Nella campagna contro il ponte, al fianco del Wwf, è schierato anche Enzo Majorca il quale, recentemente, è scritto nel comunicato dell'Associazione ambientalista, ha chiesto «che i responsabili di questo progetto siano esposti al disprezzo mondiale per quella feroce volontà di distruggere quell'architettura mirabile di Dio che e lo Stretto di Messina. Il Ponte - ha aggiunto Majorca - distruggerebbe, oltre all'ambiente, anche il patrimonio storico culturale, le suggestioni che da sempre animano l'area tra Scilla e Cariddi. Qui i turisti vengono perchè trovano qualcosa che non potranno mai trovare in nessuna altra parte del mondo».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news