LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Scala, venerdì il cda decisivo sul confronto tra Muti e orchestra
Andrea Montanari
La Repubblica, Milano, 29/3/2005

Si addensano altre nubi nere sulla Scala, Per sapere se si trasformeranno in un nuovo temporale bisognerà attendere almeno venerdì, quando tornerà a riunirsi il consiglio di amministrazione della Fondazione Scala. Le previsioni delle ultime ore, però, fanno pensare al peggio. Nonostante, infatti, l'ostinata mediazione del prefetto Bruno Ferrante, che anche in questi giorni di festa non ha interrotto i suoi continui contatti con tutte le parti, le trattative sono ancora in
alto mare. Con da un lato i sindacati, Cgil in testa, che insistono nel chiedere al cda la revoca del nuovo sovrintendente Mauro Meli. E dall'altro, il consiglio di amministrazione per nulla intenzionato a cedere ai sindacati e a sconfessare una decisione, per altro, ratificata solo poche settimane fa.
Tra gli irriducibili ci sarebbero soprattutto il sindaco Gabriele Albertini e il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri. Ma il cda sarebbe profondamente diviso al suo interno, dato che diversi consiglieri sono convinti che, al momento, il problema più urgente sarebbe un altro. Ovvero, la mancata riconciliazione tra il direttore musicale del Piermarini Riccardo Muti e l'orchestra della Scala, che rischia di far saltare lunedì 4 anche la prima prova del prossimo concerto della Filarmonica scaligera, che proprio Muti dovrebbe dirigere il giovedì successivo. Un fatto che rischia di avere conseguenze irreparabili, a circa un mese dalla cancellazione del concerto precedente. Il programma, manco a dirlo, prevede l'esecuzione della sinfonia «Tragica» di Franz Schubert e dell'oratorio di Ludwig van Beethoven «Cristo sul monte degli ulivi». Ma quel che è peggio è che ancora oggi né il maestro né gli orchestrali sono disposti a suonare insieme, senza un chiarimento preventivo. Che da un lato garantisca a Riccardo Muti che non sarà contestato e nello stesso tempo getti le basi per un " divorzio consensuale ", nel quale lo stesso attuale direttore musicale della Scala garantirebbe di lasciare l'incarico l'anno prossimo, al termine della stagione, che celebrerà i 250 anni dalla nascita di Wolfgang Amadeus Mozart, uno degli autori prediletti proprio da Muti.
Finora, i sindacati e i consiglieri di amministrazione sono d'accordo solo su due punti: il no al commissariamento e il sì alla mediazione del prefetto. Ma senza una svolta entro lunedì 4 potrebbe essere troppo tardi. E anche per questo, il prefetto Bruno Ferrante potrebbe convocare i sindacati anche prima del cda della Scala, o immediatamente dopo. «Noi ci aspettiamo delle risposte sulla revoca di Meli — spiega il segretario della Camera del Lavoro Giorgio Roilo — altrimenti i problemi non solo non si risolveranno, ma si complicheranno, con il rischio che la Scala cada in una crisi irreversibile». Anche il segretario della Cisl spettacoli Renato Zambelli si rivolge al prefetto: «È arrivata l'ora delle proposte, altrimenti rischiano di vincere le posizioni estreme». Nel mondo politico, la vicepresidente del consiglio comunale diessina Marilena Adamo avverte: «Lasciamo lavorare il prefetto. Ma è altrettanto evidente che se il sindaco e il cda non collaboreranno con lui sarà difficile arrivare a una soluzione».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news