LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pompei viva
PIER LUIGI RAZZANO
La Repubblica 13/08/2013, pagina 11 sezione NAPOLI




Il 24 agosto del 79 d. C. l' esplosione colse di sorpresa i pompeiani. I lapilli infuocati trafissero il cielo, la nube di gas e cenere oscur il sole, d' un tratto il giorno si capovolse in una tenebra infernale. Quel giorno Pompei mor. L' eruzione seppell la ricchezza e la complessit di una societ evoluta, molto articolata, che ritrov una seconda vita a partire dal 1748, quando iniziarono gli scavi. Da quel momento, riemergendo, Pompei la citt pi viva delle citt morte, come raccontano la giurista Eva Cantarella e l' archeologa Luciana Jacobelli, autrici di "Pompei viva", appena pubblicato da Feltrinelli, un resoconto storico e archeologico in forma di guida narrativa per entrare tra i resti che continuano a sprigionare la vita di epoca romana. Eccessiva, esuberante, una metropoli di decumani e cardini lastricati dal basalto, ogni giorno affollatissimi, tra la Basilica dove si amministrava la giustizia e le azzardose giocate a dadi o all' astragalo al chiarore delle lucernea olio. Una comunit che accorreva ad approvvigionarsi alle anfore del Macellum, mercato di pesce e carne - dove addirittura saranno ritrovati resti di conchiglie e lische - e si riposava alle Terme Suburbane arredate da piscine, mosaici, con i loro affreschi raffiguranti scene erotiche, riponendo i propri oggetti personali in cassette di legno. Impegnata nelle "officinae lanificarie", dove grosse caldaie in bronzo eliminavano il grasso delle future vesti, e che nelle lavanderie utilizzava urina umana o quella ricercatissima di cammello per il lavaggio dei capi. La Cantarella e la Jacobelli entrano nella Casa dei Vettii, con la vasca in giardino per i giochi d' acqua, attorniato da sculture in marmo e bronzo, e raccontano, fanno rivivere lo stile di vita degli antichi, la preferenza per i pasti principalmentea base di funghi, olive, verdure, formaggi, ostriche, consumati distesi sul triclinio, e come avveniva la lavorazione della ceramica, dove si realizzavano anche le anfore per il vino pregiato, il frutto di una terra fertile, ricca di vigneti, diffuso in varie zone d' Europa, molto amato dagli stessi pompeiani, come esplicitato dal graffito: "Avete, utres summus" (Salute, noi beviamo come otri). E di fianco ai tanti segni recuperati dagli scavi, analizzando i quattro stili di pittura degli affreschi che attestano la continua evoluzione degli elementi decorativi, fanno emergere storie di accesa passione per la politica, come il sostegno di Asellina, taverniera che spronava a votare Caio Lolio Fusco: "duovir aedibus sacris publicis procurandis". Oppure le dichiarazioni sui muri dei tanti amanti, che non solo godevano del lupanare gestito da Africanus e Victor, ma che erano ansiosi di far conoscere ai concittadini la loro passione: "amore detta a me che scrivo, che io muoia se voglio diventare un dio senza te". Di fianco alle sanguinose battaglie all' Anfiteatro, palcoscenico per i gladiatori, dove ci fu anche una violenta rissa tra pompeiani e nocerini del 59 d. c. che valse la squalifica per dieci anni, ripercorrono anche l' appassionato lavoro degli scavi, la geniale intuizione dell' archeologo Fiorelli di colare gesso liquido per ricavarei calchi degli abitanti di Pompei arsi dalla cenere, e le vicissitudini di gestione del sito. Compresi tristi episodi come il rifacimento dei gradoni del Teatro Grande, la cui autenticit ne stata alterata, o il crollo della Schola Armaturarum, che impongono una necessaria attenzione e cura verso la fragilit di una vita che resiste da duemila anni.



news

16-07-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 luglio 2019

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

Archivio news