LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

C’è Pinault sul Canal Grande
John Law
Panorama Economy 31/3/2005

Palleggiato da una parte e dall’altra come una pallina della roulette, finalmente Palazzo Grassi è sulla via per ritrovare una sua collocazione stabile:nelle robuste e raffinate mani di François Pinault, il magnate francese del lusso, alla guida del colosso Ppr, che ha messo sul tavolo 30 milioni di euro per rilevare la proprietà dal Casinò di Venezia il quale a sua volta a fine gennaio l’aveva comprata dalla Fiat con il dichiarato intento dì rigirarla quanto prima a un soggetto privato. Ma il colpo di scena è stato assoluto, a Venezia: perché soltanto il 19 febbraio era stato annunciato il trasferimento del celebre edificio ad Angelo Guido Terrazzi, industriale ligure, re del nichel, che aveva detto di volervi trasferire la propria importante collezione di arte del Settecento, lasciando la gestione della struttura al Comune.
Il preliminare d’intesa non sì e mai evoluto in compravendita vera e propria e il presidente del Casi no, Giorgio Piantini, ha ricevuto un’inattesa telefonata da Parigi. Ma perché Pinault vuole comprare Palazzo Grassi? Ci stava dietro da due anni, senza aver mai digerito il principio di doverne lasciare la gestione agli enti locali. Ora si è rassegnato e non si può certo dire che abbia intenzione di comprare per trasformare il palazzo in hotel di lusso. Tutte le attività istituzionali rimangono indiscusse: un contratto di 60 anni dà la gestione al Comune in coppia con il Casinò attraverso una fondazione ad hoc. La finalità di Pinault - spiega chi ha seguito più da vicino la trattativa — è disporre del Palazzo come vetrina esclusiva per le sue griffe dell’alta moda e del lusso e anche per esporvi la sua collezione di arte moderna, di valore e varietà non eguagliati a Venezia. Pinault, che si è servito in Italia della consulenza dell’avvocato Carlo Pedersoli (figlio di Alessandro), vorrebbe cioè fare un investimento a metà tra mecenatismo e business senza neanche trattare più di tanto) sul prezzo, e tre giorni sono bastati a prefigurare un’intesa.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news