LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Un nuovo piano museale per Patern
LA SICILIA Marted 23 Luglio 2013 Catania (Provincia)

Un nuovo piano museale per Patern, un progetto di valorizzazione del patrimonio cultural-artistico non pu che partire dal rapporto fra le opere ed i luoghi dove sono esposte o potrebbero essere esposte


Un nuovo piano museale per Patern, un progetto di valorizzazione del patrimonio cultural-artistico non pu che partire dal rapporto fra le opere ed i luoghi dove sono esposte o potrebbero essere esposte. Le opere d'arte, cos come gli spazi che le conservano, debbono essere facilmente fruibili e nel contempo vitali. Non dimensioni chiuse ma aperte, luoghi di dinamismo culturale e sociale. Negli ultimi lustri Patern ha visto la riapertura della Galleria d'Arte moderna, cosa importante, ma al di l di un buon inizio, la funzione culturale che avrebbe potuto avere la Galleria non stata espletata in pieno. Anzi, si andata depotenziando progressivamente. Nonostante molte opere di notevole valore di grandi artisti del Novecento (ad alcuni dei quali vengono dedicate grandi mostre nelle capitali della cultura italiana) la Galleria rimasta confinata in una dimensione locale chiusa al dialogo con il mondo esterno. Gli spazi della struttura attuale, situata in centro storico, sono oggettivamente piccoli, non adeguati a valorizzare visivamente la qualit delle opere. Il nuovo governo cittadino avr la possibilit di individuare una collocazione pi adatta, del resto l'ex ospedale di recente divenuto luogo di mostre d'arte di qualit. Ma vi sono anche altre strutture nel centro storico e nella collina che potrebbero ospitare la Galleria in un contesto di spazio e di luci pi adatte rispetto all'attuale. Si potrebbe anche pensare di utilizzare pi luoghi, per far conoscere strutture architettoniche semisconosciute ad una parte dei cittadini. La cultura ha una valenza democratica, partendo dalla qualit si pu far opera di divulgazione nel territorio e nel contempo attirare un pubblico curioso di scoprire Patern. Serve dunque anche una operazione di comunicazione e la capacit di far entrare la Galleria in un circuito di relazioni culturali pi ampie. Il confronto con l'esterno sarebbe un arricchimento per la comunit. Vi sono musei gi funzionanti, vanno messi in rete, altri ne possono nascere (ad esempio quello di arte sacra), ma va creato un progetto organico e razionale, nel quale la Galleria sia un punto di eccellenza. Luoghi che vanno fatti vivere, cos come i beni culturali della Collina storica. Altrimenti si corre il rischio evidenziato in un suo scritto da un intellettuale autorevole a livello internazionale, Jean Clair, quello di separare l'arte dalla vita nei musei. A Patern bisogna prima di tutto iniziare a rendere visibile il notevole patrimonio artistico, monumentale, archeologico, renderlo fruibile. Altrimenti pi che separato dalla vita, rimarr in parte nascosto. Destinato alla dimenticanza...
Salvo Fallica


23/07/2013



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news