LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LE MANI DEL GOVERNO SULLA SIAE: URBANI VUOLE METTERCI UN COMMISSARIO
Gabriella Gallozzi
l'Unità 24/03/2005




Nonostante sia stata smentita la possibile «sofferenza economica» del bilancio. Nonostante il cda sia al completo se solo venisse ratificato il reintegro del presidente e dei tre consiglieri estromessi, il governo va dritto per la sua strada. E il «golpe» alla Siae messo in atto dalla Casa delle Libertà, con An in testa, è dietro l'angolo.

Per oggi, infatti, dalla sede del Consiglio dei ministri, dove si dibatterà la querelle relativa alla Società degli autori e degli editori (la Siae), potrebbe arrivare il temuto e inopinato
0 commissariamento. Azzerata l'assemblea, organo sovrano della Siae, in rappresentanza di tutte le associazioni, fatto fuori quello che resta del Cda, al timone della società dovrebbe arrivare Francesco Sicilia, dirigente di lungo corso ai beni culturali e attualmente capo del dipartimento spettacolo del Ministero, nei panni, appunto di commissario straordinario.

«Quello che temevamo si è puntualmente avverato: il governo ha messo le mani sulla Siae con un commissariamento che non ha alcuna logica se non quella di una grave ingerenza politica», commenta Giovanna Grignaffini dei Ds che già in passato, per scongiurare questa ipotesi, si era fatta interprete di una interrogazione parlamentare.

«Il blitz di Urbani è figlio di una strategia di "occupazione" che questo governo sta mettendo in atto oramai da tre anni. - commenta la senatrice -Quali sono le motivazioni che hanno portato a questa scelta? Il ministro Urbani ce lo deve spiegare, alla luce del fatto che l'ultima assemblea della Siae ha decretato la totale assenza di buchi nei conti della Società ricusando l'ipotesi di problemi sul bilancio preventivo del 2005».

Inoltre, prosegue, «il 21 febbraio scorso il Ministero delle Finanze ha approvato il contenuto del bilancio che presenta un risultato positivo di 58 mila euro.

Alla luce di questa situazione - conclude - il commissariamento è, in tutto e per tutto un abuso inaccettabile, un atto di arro-ganzapolitica che di fatto limita la libertà di azione di un Consiglio d'amministrazione legittimamente eletto». Dello stesso avviso è anche Vittoria Franco, responsabile nazionale dei Dsper la cultura che sottolinea come esistano «tutti i presupposti per evitare il commissariamento della Siae» che altrimenti «sarebbe una grave ingerenza del governo in un ente autonomo».

Secondo la senatrice diessina, «si stenta a comprendere quali possano essere le ragioni di merito cheportano il ministro Urbani a favorire il commissariamento della Siae. Esistono invece tutti i presupposti per procedere sulla strada intrapresa, e cioè

quella di far sì che il Cda eletto dall'assemblea dei soci possa iniziare a lavorare a pieno regime per attuare il programma elaborato già nel 2003 e al quale gli autori e gli editori hanno aderito con il proprio consenso elettorale».

Un augurio viene da Giuseppe Giulietti, componente Ds della commissione cultura della Camera. Che lancia un appello: «mi auguro che nel governo ci siano ancora persone dotate di razionalità che vogliano trovare delle strade diverse». Delle quali persino Antonello Venditti si fa portavoce: «Non vedo proprio i presupposti che legittimino una grave ingerenza politica - afferma Venditti-. La Siae è una società a contenuto privatistico e come tale va rispettata». Mentre dal Polo, tra Lega e Udc, l'attacco proprio in queste ultime ore si fa ferrato con accuse di «gravi irregolarità di gestione» e «debolezza» economica.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news