LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli: La città antica... e l'archeologia da esposizione
Stefano De Caro
Il Mattino, 23/03/2005


23/03/2005



Dopo l’archeologia da campo, è il momento dell’archeologia da esposizione che implica quella da biblioteca, da laboratorio di restauro, da comunicazione.

I materiali selezionati per la mostra, punta di un iceberg rispetto ai magazzini, cominciano a raccontarci mille nuove storie della città e dei suoi abitanti: in certi casi, vere e proprie «new entries» nella storia di Napoli, come i contadini neolitici che aravano i loro campi circa 6000 anni fa alla stazione Toledo.

Altre storie, più recenti, non sono meno stuzzicanti: come i frammenti di vasi di piazza Municipio che riportano più indietro di qualche generazione, alla fine dell’VIII secolo a. C., l’insediamento di Partenope. E quella coppa della fine del IV secolo con sopra scritta un'acclamazione ad «Agatocle salvatore», non sarà stato il souvenir di un soldato campano di ritorno da Siracusa dopo aver servito contro i Cartaginesi il re che si ispirava nella propaganda al suo gran suocero macedone, Tolomeo I, anch’egli «Salvatore»? E sarà stata proprio del demarco (il sindaco...) Carilao, che preferì ai Sanniti i Romani, la fabbrica delle anfore da vino del IV secolo a. C. trovate a piazza Nicola Amore? E la trottola (uno «strummolo») di legno su una delle navi di piazza Municipio, sarà stata del figlio di un pescatore che calava la sua «purparella» - anch’essa in mostra - su e giù per il pontile? E per quali scherzi da taverna del porto sarà servito quel vaso che nasconde un sesso maschile al suo interno? Come avranno accolto i napoletani del tempo quelle noiose parlate in versi e prosa («encomiologi» li dice l’iscrizione greca) composte nei giochi isolimpici per adulare l’imperatore e i suoi predecessori fino alla quarta generazione? Si capisce che l’imperatore-cantante Nerone doveva sembrare più divertente..

Fa impressione il tubo di piombo del patrizio bizantino Agapito: la Napoli del ducato curava ancora molto bene i servizi pubblici; e la testa di San Gennaro su una moneta del duca Stefano (IX secolo) ci ricorda l’antichità e l’importanza di questo culto. E l’elegantissimo drago gotico in avorio su un manico di posata; quale dama o cavaliere angioino l’avrà ammirato? E come non commuoversi per quelle maioliche arabe, per i lustri catalani? E cosa avranno bevuto, tè? In quella tazzina cinese del Seicento, forse la prima nella storia della città, più antica dello stesso Collegio dei Cinesi? Tante storie: abbiamo appena cominciato a intravederle.

Nei prossimi mesi ed anni le studieremo e le racconteremo, mentre altre nuove ne rivelerà il suolo della nostra città se sarà, com’è stato in questi anni, trattato con rispetto.
L'importante è sapere che non sono fantasie giapponesi o americane da new age, ma straordinari pezzi del nostro passato, della nostra vera storia, delle nostre radici. Innamoriamocene.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news