LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA - Chiese a rischio, serve un Piuss urgente
di Carlo Venturini
15-06-13, IL TIRRENO Pisa





PISA «Lanciamo un Piuss per le urgenze del nostro patrimonio storico-culturale e paesaggistico». La proposta è firmata da Mauro Del Corso, presidente nazionale e della sezione locale degli Amici dei Musei e Monumenti, all’indomani del resoconto dell’attività dell’associazione. Del Corso, sensibile “cantore” delle bellezze della nostra città, non tace l’urgenza di interventi sinergici per salvare patrimonio «che è di Pisa, dell’Italia, del mondo e della cristianità». L’elenco delle urgenze sarebbe anche più lungo, sottolinea Del Corso, ma si limita a quelle più importanti. San Paolo a Ripa d’Arno. Il soggetto proprietario della chiesa è la parrocchia, dunque la curia. «Vogliamo alzarci una mattina e vedere San Paolo in rovina? Vogliamo farci ridere addosso dall’intero mondo che potrebbe rimproverarci dicendo che a Pisa i monumenti li lasciamo crollare?», attacca Del Corso. «L’insigne chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno, nota ai pisani come il Duomo vecchio, è uno degli esempi più belli e più puri del Romanico pisano - prosegue - in un contesto ambientale fino a ieri di straordinario fascino e suggestione. Vi sono problemi strutturali seri e comunque, alla luce delle attuali tecnologie, risolvibili. Si sono spostati i templi di Abu Simbel e la cattedrale di Città del Messico, sopraelevandola, possibile che non si voglia porre mano con decisione al salvataggio di San Paolo?». L’impegno finanziario da assumere è forte, si parla di oltre 3 milioni di euro. «Ma è comunque un impegno irrinunciabile - dice Del Corso -. Per il momento già tagliare le erbe infestanti che stanno soffocando l’esterno delle chiesa sarebbe un segno di buona volontà e dimostrerebbe ai moltissimi turisti delusi che il monumento non è abbandonato». Chiesa di Sant’Agata. Contigua a San Paolo a Ripa d’Arno, proprietà comunale, «è un gioiello in cotto - spiega il presidente degli Amici dei Musei - che versa in stato di assoluto degrado, incuria e sporcizia. Pare vi siano disponibilità finanziarie già deliberate al riguardo, ma, per ora, è nulla di fatto». San Francesco. Di proprietà statale, è «una delle chiese più belle ed imponenti della città, di diretta fondazione francescana». Le funzioni liturgiche sono ridotte al minimo per lo stato di rischio sia riguardo al chiostro, più grave, che per la Sala del Capitolo di San Bonaventura, dove ci sono gli affreschi di Niccolò di Pietro Gerini. Campanile di San Piero. Il campanile della basilica di San Piero a Grado (proprietà della parrocchia) è definito da Del Corso «l’Incompiuto». Dopo un primo avvio di ricostruzione a seguito della distruzione bellica, negli anni scorsi c’è stata la ripresa dei lavori, lunga e faticosa, grazie ad un contributo straordinario del ministero dei Beni culturali. Il restauro è arrivato circa a metà dell’altezza, poi il blocco per mancanza di fondi. «Addirittura è stato coperto con un tetto da capannuccia che ne svilisce l’immagine - dice Del Corso -. Da ricordare che San Piero a Grado è l’unico santuario petrino della cristianità dopo San Pietro in Vaticano, la cui memoria dello sbarco dell’Apostolo, risale almeno ad epoca carolingia. Non si tratta qui solo della mera ricostruzione di un campanile, ma della restituzione al complesso della sua identità». Piuss per i beni culturali. «Bisogna recuperare lo spirito che ha fatto sì che i progetti del Piuss pisano siano stati tutti finanziati e cioè la sinergia tra tutti gli enti - conclude Del Corso -. Ci vuole un Piuss per le nostre bellezze. Pensate che la messa in sicurezza della chiesa di San Paolo sia una questione della sola parrocchia? Pensate che la Certosa di Calci sia un problema che deve sbrigarsi da sola la Sovrintendenza? Tutti gli enti, le Fondazioni, i grandi poli universitari sono chiamati a tamponare le emergenze ed a valorizzare il nostro patrimonio, che è cittadino e mondiale al tempo stesso».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news