LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - Mega lottizzazione nell'entroterra di Imperia la procura sequestra 120 villette abusive
La Repubblica 07/06/2013, pagina 7 sezione GENOVA



UNA lottizzazione di 120 villette ritenuta abusiva è stata posta sotto sequestro a Dolcedo in provincia di Imperia dalla Procura che ha concesso due mesi di tempo ai proprietari per lasciare le abitazioni. Agenti della polizia municipale e carabinieri hanno messo i sigilli alle abitazioni: secondo l'accusa, le villette, costruite tra il 2002 e il 2008, sarebbero state realizzate su un territorio sottoposto a vincolo paesaggistico e con volumi superiori rispetto ai progetti iniziali. Tra le persone indagate con l'accusa di lottizzazione abusiva dal pm Alessandro Bogliolo c'è anche Paola Borsellino, nipote del giudice. La procura ha nominato due custodi giudiziari e i proprietari hanno già annunciato ricorso al Riesame. Tra gli indagati risultano anche gli ex componenti della commissione edilizia del Comune di Dolcedo, accusati di abuso d'ufficio: per loro i reati vanno verso la prescrizione. «Io sono accusata di lottizzazione abusiva - ha commentato Paola Borsellino -, ma chi ci ha dato i permessi per costruire non rischia perché l'abuso d'ufficio è praticamente prescritto. Non abbiano pagato mazzette a nessuno - ha aggiunto -, ma chiesto i permessi di lottizzazione e costruito secondo i parametri che ci aveva imposto l'amministrazione.

Non siamo degli abusivi, abbiamo chiesto e ottenuto permessi a costruire a un'amministrazione pubblica e abbiamo pagato le tasse, sempre».

Secondo l'accusa, le villette, costruite tra il 2002 e il 2008, sarebbero state realizzate su un territorio a vincolo paesaggistico e in modo difforme dai progetti iniziali. Diversi proprietari hanno acquistato le licenze, altri hanno invece comprato le ville già costruite. Negli ultimi anni sono state messe in atto delle procedure per modificare il piano urbanistico comunale, e i proprietari hanno dovuto pagare una seconda volta gli oneri di urbanizzazione già versati quando avevano ottenuto dal Comune i permessi per costruire gli immobili ora giudicati illegittimi dalla magistratura. Anche La Regione si è mossa per approvare la variante paesistica entro agosto: «Oggi - spiega l'assessore regionale Gabriele Cascino - si è riunita la conferenza dei servizi su questo caso e il Comune ha fornito tutta la documentazione. Speriamo di poter approvare entro l'estate il Puc definitivo».

A proposito di ville sequestrate, la Direzione investigativa antimafia di Genova e i carabinieri di Cairo Montenotte, hanno sequestrato beni immobili e depositi bancari per un valore di oltre 3 milioni di euro a Stefano Patri, indagato per molteplici episodi di usura ai danni di imprenditori in difficoltà attivi principalmente nella provincia di Savona. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, Patri, prestava soldi a interessi fuorilegge a imprenditori e commercianti, anche per centinaia di migliaia di euro.I proventi venivano poi reinvestiti in ville. Il patrimonio è stato sottoposto a sequestro in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal gip del tribunale di Savona.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news