LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

In trappola gallerista e restauratore che rubavano i quadri a Brera
ORIANA LISO
la Repubblica cronaca di Milano 19-03-05

UNA tecnica semplice, quasi un gioco da ragazzi, che spiazzava anche il più attento gallerista. Messa in pratica dopo aver recitato da attore consumato la parte dell'esperto d'arte, del serio e distinto professionista. Chiedeva di vedere un quadro o una scultura e senza tirare fuori armi o fare minacce riusciva a portare via quadri, a volte anche di grosse dimensioni, con il complice pronto alla fuga sullo scooter parcheggiato fuori, lasciando di stucco il gallerista di turno.
Un ex antiquario fallito e un ex restauratore, quest'ultimo con precedenti specifici, sono stati arrestati dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Monza: sono accusati di ricettazione e di nove episodi di furto aggravato, per un totale di 11 opere d'arte (valore complessivo 200mila euro) in negozi di antiquariato, tutti concentrati tra Brera e i dintorni di corso Indipendenza. Due di queste sono state recuperate, mentre le altre sono probabilmente già finite sul mercato clandestino. Ora le indagini, condotte dal pm Rossana Penna, accerteranno la provenienza di altri quadri trovati nell'appartamento in cui sono stati fermati, a Gallarate.
La mente dei due era R.C., 50enne milanese, un passato remoto da antiquario e un presente di espedienti, aiutato da un
39enne, anche lui milanese. La prima denuncia è di quasi un anno fa: un gallerista di via Solferino racconta di essere stato derubato di un dipinto di Silvio Poma, valore 20mila euro. Da allora, le denunce (raccolte anche dalla Fima, la federazione italiana dei mercanti d'arte) si susseguono. Via Ramazzini, Fiamma, Pisacane, fino all'ultima, a febbraio. Ogni volta gli antiquari descrivono la stessa persona e la stessa tecnica.
Un elegante signore che si presentava come ingegnere o notaio entrava in negozio chiedendo di vedere un quadro o una piccola scultura. Mostrava competenza su tecniche pittoriche, valore, conservazione, tanto damettere a proprio agio l'antiquario, che credeva di avere di fronte un vero (e danaroso) cliente. Alla fine, chiedeva di vedere il quadro alla luce del sole. Lì il gioco era fatto: appena varcata la soglia, l'uomo saltava in sella allo scooter guidato dal complice e spariva. In alcuni casi i ladri avevano usato una variante: squillava il telefono del negozio, il gallerista si distraeva per rispondere e l'uomo fuggiva. A fare le telefonate, il complice appostato fuori con il cellulare.
Mesi di indagini hanno portato i militari alla villetta di Gallarate: qui c'erano i due uomini e tante opere d'arte appese alle pareti o esposte sui mobili. Oltre al dipinto di Poma, i carabinieri e l'esperto d'arte convocato sul posto hanno riconosciuto un altro quadro rubato in una galleria milanese, una tela di scuola fiamminga del valore di 95mila euro. Delle altre undici opere i due uomini non hanno saputo dare spiegazione: ora verranno controllate tutte le denunce fatte anche fuori Milano in gallerie d'arte e botteghe antiquarie.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news