LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Campania: Nel 2004 visitatori in crescita del 5%
Sole 24 Ore Sud 18/3/2005

Con un lavoro puntato sulla migliore fruizione dei beni culturali della Campania, la Regione ha avviato un processo che sta registrando di anno in anno una crescita del turismo culturale. Secondo i tour operatore l'incremento di presenze del 5% registrato lo scorso anno deriva essenzialmente dall'espansione di questo ambito turìstico, che ha compensato in parte il calo delle presenze stanziali dovute al turismo balneare (che oscilla tra il 15 e il 25% rispetto al 2003).
Che la Campania attiri un turismo culturale di massa è testimoniato dai dati ufficiali: sono 5,4 milioni, secondo le rilevazioni della Regione, le presenze registrate nel 2004 nei 30 siti di maggiore interesse. Pompei rimane regina incontrastata, con i suoi 2,3 milioni di visitatori. Seguono, distanziati, il Museo archeologico (355.877 del 2004) e Capodimonte a Napoli (220.932 ingressi nel 2004).
Un successo sostenuto anche dalle mostre-evento temporanee dislocate sul territorio campano, che hanno registrato il picco di 192.706 presenze nel periodo di Capodanno. Il record è di «Caravaggio, l'ultimo tempo», a Capodimonte, visitato nelle vacanze da 114.770 persone. Dietro ci sono Damien Hirst al Museo Archeologico (37.997 visitatori), «Casa di re» alla Reggia di Caserta (15.183), Gaudi a Castel dell'Ovo (14.720), Pablo Picasso a Salerno (8.127) e Pitloo a Villa Pignatelli (1.909).
Il successo delle città d'arte e dei siti archeologici è comunque legato ad un turismo mordi e fuggi. Per questo, si sperimentano formule d'incentivazione di varia natura. La più "gettonata", secondo i dati dell'assessorato regionale ai Beni culturali è «Artecard», il biglietto integrato per l'accesso a musei e siti archeologici e l'utilizzo di mezzi di trasporto che proprio a fine mese di marzo compie un anno dal debutto. Per allora si potrà tracciare un bilancio. Dai primi monitoraggi su una trentina di siti d'interesse culturale, pare si registri un afflusso in crescita di 50mila unità rispetto a due anni fa: sarebbero infatti 117.083 i turisti che hanno chiesto Campania Artecard nel 2004, contro gli appena 60.249 del 2002.
«Dobbiamo essere molto soddisfatti di questi risultati — ha spiegato nell'ambito della presentazione dei dati l'assessore ai Beni Culturali, Marco Di Lello — perché l'incremento di oltre 300mila visitatori dal 2002 al 2004 è dovuto alla valorizzazione svolta dall'ente per i tesori d'arte della nostra regione. Mostre ed eventi hanno rafforzato l'offerta culturale».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news