LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TRIESTE - I 500mila libri della Fenice rischiano il macero
Corrado Barbacini
Il Piccolo, 03/05/2013


Lappello del curatore Crevatin a Comune, Provincia e FondazioneCRT affinch prendano i volumi, anche per svuotare il deposito di via Caboto, che dopo il fallimento in vendita


Oltre 500mila volumi della fallita libreria La Fenice di Franco Zorzon rischiano di finire presto al macero. Per essere venduti al valore della carta straccia in maniera tale da liberare il deposito di via Caboto dove sono accatastati che peraltro gi sul mercato. Tutto questo per realizzare in poco tempo i soldi necessari a pagare - seppur in minima parte - i creditori coinvolti nel crac.
Praticamente a rischio tutta la produzione editoriale della storica libreria (edizioni Italo Svevo) custodita sia allinterno della Fenice ma anche e soprattutto nel deposito di via Caboto. L ci sono vere e proprie montagne di libri. In particolare si tratta di volumi di spiccato interesse locale che spaziano dalla storia di Trieste austriaca, della Seconda guerra mondiale e di attualit. Ma ci sono anche anche libri dedicati ai rioni cittadini. Tra gli autori figurano Silvio Benco, Carpinteri e Faraguna, Carlo Milic, Silvio Maranzana, Fulvia Costantinides, Fulvio Fumis. Poi Livio Poldini, Silvio Benco e tanti altri. Decine e decine di nomi.
Spiega preoccupato il curatore fallimentare Giancarlo Crevatin: Il magazzino di via Caboto ha una superficie di circa 500 metri quadri, tutti ingombri di libri, per cui si stimano circa 1.500 metri cubi di libri. Una parte di tali volumi non ha alcun valore economico, trattandosi di edizioni fuori catalogo o di libri di testo o guide turistiche ormai superate. Per circa 200 metri quadri del deposito sono occupati da volumi che possono ancora rivestire un certo interesse a Trieste. Aggiunge: Le finalit del mio incarico affidatomi dal giudice Giovanni Sansone sono quelle di liquidare lattivo per soddisfare, almeno in parte, i creditori della fallita libreria, e tra lattivo figura limmobile di via Caboto che di propriet dellazienda fallita. Per questo motivo limmobile gi stato posto in vendita e si spera che qualcuno lo acquisti a breve. Ma lacquirente ha diritto ad acquistare limmobile libero e vuoto e quindi il materiale in esso contenuto, se non dovesse trovare un interesse, dovr essere macerato.
Ma c di pi. Allo stesso modo - spiega ancora il commercialista Crevatin - i locali in Galleria Fenice non sono di propriet dellazienda fallita e la permanenza di libri in quel luogo fa maturare per il proprietario il diritto a percepire un affitto (ammonta a 7mila euro al mese, ndr) e quindi anche in questo caso necessario liberare quanto prima i locali. Dunque la missione quella di vendere tutti i libri in blocco. Niente svendite per il pubblico. Visti gli ipotizzabili costi di conduzione dei locali di Galleria Fenice, non possibile procedere ad una svendita prolungata nel tempo dei libri accatastati in via Caboto e altrettanto impensabile di procedere ad una svendita nello stesso magazzino di via Caboto che si trova lontano dal centro di Trieste ed privo delle basilari norme di sicurezza. A Crevatin non resta che lanciare un appello. Vendere in blocco. Lobiettivo che uno o pi enti lo acquisiscano, spiega il curatore. Che proprio per questo motivo ha inviato nei giorni scorsi un appello accorato e un invito pressante a manifestare il loro interesse per la conservazione del patrimonio culturale della Fenice: destinatari Franco Miracco, assessore alla Cultura del Comune, la presidente della Provincia Maria Teresa Bassa Poropat e il segretario generale della Fondazione CrTrieste Paolo Santangelo. Questa lunica strada percorribile per salvare il patrimonio della Italo Svevo, prima che sia troppo tardi.



news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news