LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

napoli. Gli alberi della Villa comunale affidati ai privati
Fabrizio Geremicca
Corriere del Mezzogiorno 1/5/2013

Se ne occuper ditta di Melito. Mille i giardinieri del Comune, ma sono anziani

NAPOLI - Il Comune affida in appalto la manutenzione degli alberi della villa comunale. Il provvedimento di palazzo San Giacomo, pubblicato di recente all'albo pretorio, d corso ad una gara varata alla fine del 2011 e destinata, appunto, ad individuare l'impresa alla quale delegare la cura delle alberature. Importo complessivo, iva inclusa, 18 mila euro. Responsabile unico del procedimento Vincenzo Campolo, agronomo e funzionario del sevizio parchi e giardini dell'amministrazione. L'aggiudicataria una societ di Melito, Verde Golfo sas, che fa capo all'imprenditore Salvatore Marrone e che effettuer gli interventi fino all'esaurimento della somma. Finora, per, non ha neppure iniziato. Dopo l'aggiudicazione provvisoria della gara c' stata la necessit di integrare la documentazione, riferisce Marrone, e questo ha provocato il protrarsi delle pratiche. Recentemente proprio il parco pubblico tra la Riviera di Chiaia ed il lungomare finito al centro di numerose polemiche, provocate dalla decisione di abbattere 31 tra palme, lecci e pini, in quanto malati e quindi instabili. Le operazioni sono cominciate da qualche settimana. Con l'appalto relativo alla Villa comunale procede speditamente il processo di privatizzazione della manutenzione del verde pubblico. Gi il 31 dicembre 2012, infatti, la giunta comunale di Napoli aveva autorizzato con una delibera l'architetto Giuseppe Pulli, in qualit di dirigente pro tempore del servizio di qualit dello spazio urbano, ad affidare in esterna il servizio di potatura. Importo previsto per il 2013: circa 35.000 euro.
Il provvedimento era motivato, tra l'altro, con una relazione dalla quale traspariva una situazione del servizio parchi e giardini che definire al collasso sarebbe perfino un eufemismo. In particolare, si sottolineava: I tre automezzi (destinati alle potature, n.d.r.) sono vetusti, fuori uso per avaria, privi di revisione ed al momento non riparabili. Ancor prima, quando era in carica la giunta Iervolino ed era assessore all'ambiente Gennaro Nasti, il Comune aveva gi proceduto ad appaltare in pi occasioni ad imprese esterne la potature delle alberature di alto fusto.
Come e perch tutto ci possa accadere, in una metropoli che conta oltre un migliaio di giardinieri, tra quelli in servizio nei parchi cittadini e quelli che fanno capo alle Municipalit, questione che non cessa di stupire i napoletani. Anche perch, giova sottolinearlo, nelle fila dei giardinieri militano una settantina di potatori. Il punto , sostengono dall'ufficio parchi e giardini, che molti di essi sono in l con gli anni, inabili a svolgere gran parte delle mansioni e men che meno idonei a potare.



news

18-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news