LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Monti della Calvana (Prato). C' un tesoro (forse), a cielo aperto
Giorgio Bernardini
Corriere Fiorentino 30/4/2013

Resti di costruzioni sulla Calvana: una citt etrusca? La soprintendenza: zero certezze, zero fondi

PRATO C' forse un tesoro archeologico sui monti della Calvana, che merita di essere conosciuto e conservato. Si trova a Poggio Castiglioni, nel sito della Bucaccia, dove sorgono nel gergo proprio della materia estesi recinti insediativi, opere murarie a secco (senza calce), acquidocci e piattaforme lapidee. Tutte opere simili a quelle rinvenute con scavi archeologici solo un chilometro pi a valle, a Gonfienti, e che erano state erette dagli Etruschi. Se davvero, come sostengono numerosi studi ( tra cui Presenze etrusche in Calvana. Siti e necropoli, 2008-Provincia di Prato) fossero risalenti al periodo protostorico, saremmo di fronte a una delle pi grandi miniere archeologiche a cielo aperto dell'intera Toscana.
Uno studio geologico elaborato dal giovane pratese David Fastelli nella sua tesi di laurea Studio Geoambientale dell'antico paesaggio antropico del sito della Bucaccia appena discussa a Firenze con i professori Carlo Alberto Garzonio e Giuseppe Centauro ha riacceso i fari sulla vicenda: i suoi studi legano i Monti della Calvana, alla presenza di siti d'altura, di remota antropizzazione, ricollegabili a Gonfienti e non solo. Lo studio geologico mostra come quelle strutture non possano essere derubricate ad opere realizzate per un semplice uso agricolo ma abbiano radici pi profonde. Tra gli indicatori evidenziati in alcuni studi anche le modalit costruttive in opera poligonale, il loro particolare assetto, lo sfruttamento delle risorse e dell'acqua con imponenti canalizzazioni.Una serie di villaggi attorno a quello che era il porto commerciale pi importante dell'et del Ferro.
Dei resti sulla Calvana, nonostante gli studi e le segnalazioni (persino quelle pubblicate, ed in ultimo le perlustrazioni geo-ambientali di Fastelli), il sito della Bucaccia non mai stato inserito, neppure nelle aree a rischio, nella Carta Archeologica di Prato edita dalla Provincia a cura della Soprintendenza e della stessa dottoressa Poggesi. Accorgimento, questo, che avrebbe potuto mettere il sito in protezione, al riparo dal degrado. La zona, infatti, si trova in uno stato di incuria, esposta e di libero accesso, attraversata anche da maiali e bestiame lasciati allo stato brado.
La funzionaria della Soprintendenza Gabriella Poggesi spiegaper: La carta archeologica prodotta sulla base di dati reali: questo non significa che in futuro non possa uscire un volume integrativo, ma per ora i dati della scienza non ci hanno detto a che epoca appartengano quegli insediamenti. Poggesi spiega che le risorse sono scarse e le priorit diverse e mette in guardia dal fatto che rendere pubblica l'esistenza di quegli insediamenti pu attirare tutti gli psicolabili del mondo a caccia del tesoro, visto che quei luoghi sono indifendibili.
In tempi di tagli e spending review, che hanno falciato anche le sovvenzioni alle soprintendenze, inevitebile che anche la conservazione dei beni culturali e archeologici, infatti, segua una precisa politica di priorit legata alla scarsezza di fondi. In pratica i soldi sono pochi, gi insufficienti per trattare con la giusta rilevanza l'insedimento etrusco di Gonfienti: se dunque si tentasse di dare sostanza e corso agli studi che certificano la presenza di altri insediamenti si dovrebbe provvedere conseguentemente a tutelarli. Con un inevitabile aggravio di costi, in questo momento insostenibile.



news

31-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 31 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news