LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Bel Paese senza il Ministero per i Beni Culturali?



CULTURA
E’ una prospettiva che aleggia e inquieta il mondo della cultura, ma che non dovrebbe stupire vista la scarsa attenzione dedicata ai Beni Culturali nei Programmi elettorali di tutti i partiti.

Dei 23 Ministri che si sono succeduti alla guida del Ministero sono peraltro poche le figure che hanno lasciato tracce significative fino all’inerzia dell’uscente Ministro Ornaghi.

Dalla sua istituzione nel 1974 il Ministero ed è stato sottoposto a varie “ristrutturazioni” che ne hanno condizionato e ridotto l’efficienza sia a livello centrale che periferico, riuscendo a paralizzarne l’attività con la frequente sostituzione di alti funzionari (con competenze più politiche che tecniche) ed i giri di valzer dei Soprintendenti di presidi territoriali dotati di insufficiente organico e scarsissime risorse. Sono in molti a considerare questi interventi come un sistematico depotenziamento e smantellamento dell’intera struttura ministeriale.
Inoltre è davvero originale come un Ministro possa essere competente dell’immenso Patrimonio storico e artistico come dello Sport, spaziando dalla politica museale alle partite di calcio, mentre la tutela del Paesaggio è ormai negletta.

(Un esempio: l’Osservatorio nazionale per la qualità del Paesaggio - organismo a costo zero di cui anche la sottoscritta fa parte - previsto dall’art.132, comma 4 del Codice dei Beni culturali del 2004, è stato costituito nel 2008 quindi integrato nel 2010, ma si è riunito solo 3 volte dal suo insediamento pur vedendo il succedersi di 3 Ministri di partiti diversi…).

Inoltre il Governo Monti ha ridotto da 90 a 45 giorni il tempo utile per le Sovrintendenze di esprimere il “silenzio- assenso” all’edificazione in aree a vincolo ambientale. Ma l’insufficienza di risorse umane ed economiche impedisce alle Soprintendenze di eseguire i necessari sopralluoghi e controlli, il che significa dare il via libera alla cementificazione delle aree di pregio paesaggistico.

In cifre: in Italia l’investimento annuale destinato alla cultura è uno dei più bassi in Europa e rappresenta solo lo 0,19 % del bilancio statale, mentre in Germania è l’1,35%.

Occorre diffondere la consapevolezza delle potenzialità economiche della salvaguardia del nostro Patrimonio culturale e paesaggistico che è diffuso in tutto il territorio nazionale: un investimento cospicuo nella valorizzazione dei Beni culturali può essere un volano per la ripresa economica, lo sviluppo di mestieri e buone pratiche nel campo del restauro, il lancio di un vero turismo culturale.
Ma senza una strategia l’Italia non potrà mai diventare il Paese della Cultura in Europa e nel 2019 rappresenterà solo una caricatura del ruolo assegnatole per quell’anno di “Capitale europea della Cultura”.

Salvatore Settis, Presidente del Consiglio Superiore dei Beni culturali, (dimessosi nel 2009) ed estensore del Codice dei Beni culturali e del paesaggio, richiamando la Costituzione della Repubblica in particolare l’art.9 “ La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico artistico della Nazione.”, ricorda come pochi Stati abbiano dato a questo principio un rango costituzionale, ma denuncia che “ Malgrado si sia data le leggi migliori del mondo, oggi l’Italia maltratta l’arte … ed è stranamente diventata un Paese ignorante e regredito dove prevalgono l’incultura e l’indifferenza verso la devastazione del paesaggio e dell’ambiente…”

Se Salvatore Settis fosse nominato Ministro per i Beni culturali potremmo scrivere un nuovo capitolo per il rilancio della cultura in Italia.

Rossana Bettinelli, Rappresentante di Italia Nostra in Europa Nostra

in data:26/04/2013

http://www.liberazione.it/news-file/Il-Bel-Paese-senza-il-Ministero-per-i-Beni-Culturali-.htm


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news