LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CINEMA - La legge Urbani cambierà a marzo
Italia Oggi, 16/03/2005




Nuovi cambiamenti per la legge cinema Urbani. Le modifiche arriveranno a fine marzo e riguarderanno i documentari e le modalità di assegnazione dei finanziamenti. Ad annunciarlo è stato Gaetano Blandirli, direttore generale per il cinema, durante il convegno «II sistema cinematografico italiano nel cuore della riforma Urbani», organizzato per le Grolle d'Oro di Saint Vincent.
Alle Grolle si è parlato anche di product placement e di pirateria che mette sempre più a rischio gli incassi cinematografici. «I documentari non vanno trattati come i film», ha spiegato Blandini. «Questo perché hanno un mercato molto diverso. Per i criteri di assegnazione dei finanziamenti, invece, non ci si può fermare ai lungometraggi che hanno ottenuto un premio. Il giudizio è troppo restrittivo. Per questo motivo, estenderemo la valutazione positiva anche a film che sono entrati fra le nomination dei premi più importanti».
Verrà pure cambiato il passaggio della legge che stabilisce come finanziare le associazioni. «Per questi contributi non si aggiudicheranno più i finanziamenti, per il 70%, solo alle strutture che abbiano già ottenuto finanziamenti negli ultimi cinque anni. Allargheremo la possibilità anche a nuovi soggetti». Durante il convegno Blandini ha difeso il testo di legge, di cui è stato lui stesso tra i redattori. Comunque, non sono mancate le polemiche da parte di molti artisti presenti, tra i quali Ricky Tognazzi, Simona Izzo ed Eleo-nora Brigliadori. Gli attori hanno sottolineato come la riforma Urbani tenga in scarsa considerazione le sceneggiature, le opere prime e i giovani talenti.
«Per le sceneggiature sono previsti premi», ha replicato Blandini, «lo stato ha il compito di finanziare progetti pronti, oltre che semplici idee. E per i giovani già si finanzia, con 115 milioni di euro, il Centro sperimentale». Per quanto riguarda il product placement, Paola Mazzaglia, amministratore delegato di Camelot, ha riferito che i settori commerciali più interessati al grande schermo sono telefonia, moda e largo consumo. Invece, la pirateria si può combattere facendo uscire i film contemporaneamente in sala e in dvd, come ha ribadito il produttore Aurelio De Laurentiis.
Davide Rossi, presidente di Univideo (Associazione operatori home video), propone infine una campagna pubblicitaria giocata sul concetto che «la pirateria è una burinata e i giovani devono sentirla poco trend». Ma la sala del convegno ha risposto che è necessario abbassare i prezzi



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news