LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia. Palazzi storici, c' un piano
Davide Bacca
Corriere della Sera - Brescia 27/3/2013

Vendita e riuso affidati alla Cassa depositi e prestiti

Un piano per dare una seconda vita ai palazzi comunali che sono in disuso. La Loggia ha deciso di ricorrere alla Cassa depositi e prestiti, la spa del ministero dell'Economia che gestisce il risparmio postale. Il piano di rivalutazione riguarda diversi gioielli della Loggia, da palazzo Avogadro, a palazzo Martinengo Colleoni. L'opportunit stata presentata in giunta dall'assessore Pedretti.

Alcuni, come palazzo Avogadro, sono chiusi da anni. Di altri non si sa bene cosa farne, come l'ex macello di via Orzinuovi. Ora, per valorizzare gli immobili comunali inutilizzati, la Loggia sta pensando di giocare la carta Cassa depositi e prestiti. La societ che gestisce il risparmio postale degli italiani ha da poco attivato un nuovo servizio a supporto degli enti locali.
Una sorta di consulenza per elaborare studi di fattibilit che indichino come riqualificare gli edifici pubblici, che tipo di funzioni inserire, quali soluzioni potrebbero essere pi appetibili per il mercato. Piccoli dossier a disposizione delle amministrazioni che, carte alla mano, potranno decidere se dar corso alle indicazioni, vendendo in toto o in parte gli immobili.
Nei mesi scorsi la Loggia ha incontrato pi volte i funzionari della divisione immobiliare della Cassa depositi e prestiti e alla fine negli uffici comunali stato ritenuto interessante attivare una collaborazione finalizzata all'individuazione di cespiti del patrimonio comunale da sottoporre a processi di valutazione e valorizzazione.
Luned l'assessore al Patrimonio Silvano Pedretti (nella foto) ha portato in giunta una comunicazione con la quale si deciso di creare un comitato interassessorile (coinvolti anche Vilardi, Bianchini e Labolani).
Per ora stato individuato un primo elenco di beni, da sottoporre alla societ controllata dal Tesoro. Una manciata di immobili, alcuni di particolare pregio, come palazzo Avogadro, il Mercato dei Grani, la Crocera di San Luca, l'ex Tribunale ma anche la palazzina padronale della cascina Maggia.
Se si decider di proseguire, dovr essere sottoscritto un protocollo d'intesa tra Loggia e Cassa depositi e prestiti; nella prima fase andranno individuati gli obiettivi della valorizzazione e individuati i beni da sottoporre a studio, scegliendo nella rosa indicata dal Comune, anche in base ad opportune indagini di mercato. L'assistenza della Cassa potr essere preziosa anche per definire la migliore destinazione d'uso e sciogliere in anticipo nodi urbanistici e amministrativi. Ma la scelta alla fine sar politica: vendere o non vendere? Il sindaco Paroli ha gi detto che non intende alienare il Mercato dei Grani o l'ex Tribunale.
Ma i conti degli enti locali, si sa, sono in grave sofferenza. E alla fine, se il progetto della Cassa dovesse essere interessante, non detto che qualcosa non venga messo a gara. Anche perch la stessa Cassa, tramite il proprio Fondo, parteciperebbe all'operazione. Una garanzia di collocabilit che di questi tempi potrebbe rivelarsi preziosa.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news