LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GROSSETO - Il parco museo delle miniere amiatine diventa nazionale?
SABATO, 16 MARZO 2013 IL TIRRENO - Grosseto





Ulivieri: Abbiamo meno risorse ma c voglia di rilanciarlo Per farlo servirebbe per una modifica della legge 394

Pena di un anno per 21 piante di cannabis e armi




Ventuno piante di cannabis ma anche 300 grammi tra hashish e marijuana nonch lillecita detenzione di munizioni, tre machete, un pugnale, vari coltelli, una katana, un dissuasore elettrico e un silenziatore di arma da sparo hanno messo nei guai con la giustizia Carlo Murgioni, 51 anni, abitante a Scansano, che nel settembre 2011 era stato arrestato, per tornare libero un paio di mesi pi tardi. Alludienza preliminare con il giudice Bilisari, Murgioni ha patteggiato 1 anno e 3.000 euro, pi le spese di detenzione in carcere. La pena stata sospesa. I carabinieri erano intervenuti nella zona dei Salaioli, dopo una serie di appostamenti. In quella circostanza era stata arrestata anche la moglie, Guergana Radeva Sacheva, 44 anni (fu messa ai domiciliari), la cui posizione stata per stralciata (per lei udienza con il rito abbreviato condizionato il 5 aprile). Le piante erano alte dai 35 centimetri ai 2,45 metri. La droga trovata nella disponibilit dei coniugi era hashish (36 grammi) e marijuana (278 grammi). Tra le munizioni detenute senza aver fatto denuncia allautorit cerano anche 100 cartucce a palla singola.
di Fiora Bonelli wMONTE AMIATA Il parco museo delle miniere amiatine c e ha voglia di rilanciarsi. Magari come parco nazionale. Alla Primavera per la vita che sar in Piazza Duomo a Grosseto, oggi e domani, organizzata dal Comitato per la vita, e il cui ricavato sar devoluto allospedale di Grosseto, partecipa anche il Parco delle miniere del Monte Amiata, poich questanno il tema portante della manifestazione grossetana la tradizione mineraria della Maremma. E di questa fetta di storia, lAmiata con le sue miniere di mercurio, fra le protagoniste. Unoccasione, questa, anche per rilanciare quel grande patrimonio storico materiale che sono le miniere chiuse alcuni decenni or sono e che costituirono la principale fonte di sostentamento del popolo della montagna. Dallo scorso 1 gennaio, il Parco Museo amiatino guidato da Luigi Vagaggini, ha rinnovato il consiglio: la regione Toscana ha sostituito il rappresentante, nominando Marco Pacini di Santa Fiora e la Provincia di Grosseto ha mandato in consiglio a rappresentarla, il presidente dellUnione dei comuni Franco Ulivieri. Bisogna rilanciare il nostro parco - dice Ulivieri - e renderlo pi visibile e fruibile. In questi anni molte cose sono state fatte, con i 500.000 euro che ogni anno arrivavano dalla Stato nelle casse del parco. Sono stati eseguiti interventi importanti ad Abbadia, alle miniere del Siele, del Morone, del Cornacchino, di Santa Fiora. Abbiamo cercato di recuperare tutto il possibile. Purtroppo da questanno i contributi sono ridimensionati di netto ed arriveranno nelle casse solo 80.000 euro allanno. La crisi si mangia le risorse, ma noi intendiamo fare anche con poco e andiamo avanti. La nostra idea di mostrare lo stretto connubio che c in Amiata fra lambiente e il filone industriale, e di inserire il parco minerario dentro il circuito delle Riserve amiatine. Una buona occasione, questa, per fare spazio anche ai giovani e soprattutto spingere affinch la Regione Toscana e la provincia stiano dentro davvero e credano a un suo rilancio. Finora - afferma il neoconsigliere del parco - n Regione n provincia hanno mai contribuito con risorse economiche per il parco minerario. Vorremmo, invece, dare il via a un nuovo e pi attivo e convinto percorso. Vorrei sottolineare che il parco patrimonio di tutta lAmiata e non solo di 3 o 4 realt. E dunque potremmo poterlo inserire dentro il circuito del sistema museale Amiata, in modo da renderlo pi spendibile sia in termini economici che di immagine. E per fare questo stiamo valutando se sar il caso di farlo diventare parco nazionale, se la legge 394 che disciplina i parchi sar, come pare, rivista e corretta. Infatti alcuni anni or sono, quando la questione si present per la prima volta, fu data una risposta negativa sia da parte istituzionale che dei cittadini. Troppe le limitazioni per i territori inseriti nei parchi nazionali sia per lagricoltura che per la forestazione che per la caccia e altre attivit. Se la legge 394 fosse rivista - chiosa Ulivieri - sarebbe il caso di farlo diventare parco nazionale. Maggiori garanzie anche in termini economici. Bisogna aprire una riflessione su questo, anche per concertare una linea di condotta per i futuri amministratori. Daltra parte, continua, gi la faggeta amiatina Sic e Sir e dunque gi fortemente indirizzata verso i parchi da salvaguardare. Si potrebbe insomma pensare a un vasto territorio, con aspetti ambientali di eccellenza (faggeta) e archeologia industriale mineraria (parco museo) con tutte le carte in regola per diventare parco. Dunque, c da aspettare le correzioni della legge 394, perch anni fa loperazione non ebbe buon esito per i forti vincoli che lapparato legislativo imponeva e contro i quali molte categorie e istituzioni alzarono gli scudi.



news

23-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 agosto 2019

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news