LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Novamusa, Muos e il nucleare Crocetta "silura" Zichichi
di Accursio Sabella
Ultima modifica: 14 Marzo ore 15:03


Le prime incomprensioni tra il presidente della Regione e lo scienziato subito dopo l'insediamento del governo: il conflitto di interessi tra la delega dell'assessore e l'attivit del figlio. Poi, ecco le dichiarazioni sulle Centrali e sul radar americano. Il governatore: "Gli siamo grati, ma ci serve una figura diversa in giunta".

PALERMO - Non mi pento della mia scelta, ma forse ora di cambiare. Rosario Crocetta non pu tornare indietro nel tempo. Come quell'elettrone chiamato in causa dal suo assessore per rispondere a un evidente imbarazzo istituzionale. Ma se il viaggio indietro nel tempo, al momento, oltre che della particella, prerogativa solo di qualche personaggio da fiction, sul presente e sul futuro c' ancora modo di intervenire. E nel futuro, anche prossimo, della giunta Crocetta, non ci sar spazio per Antonino Zichichi.

La rivelazione del presidente giunge nel bel mezzo di una lunga intervista esclusiva concessa a Live Sicilia. E le parole di Crocetta non sembrano lasciare margine a dubbi o ripensamenti: Su Zichichi ha detto c' un problema. Probabilmente non molto adatto a un ruolo politico. La sua cultura e la sua esperienza sono molto importanti, ma credo possa essere pi utile alla Regione in un ruolo di 'supporto' a un componente della giunta maggiormente in grado di far funzionare la macchina. Insomma, bye bye Zichichi. Un addio non polemico, certamente. Ma quasi obbligato per il governatore: Le sue idee ci torneranno utili e non mi sono pentito di averlo scelto pochi mesi fa. Gi, comunque indietro nel tempo non si torna. Ma adesso giunto il momento di cambiare.

E i motivi per cambiare, come detto, sono tanti. E a dirla tutta, il rapporto tra Crocetta e Zichichi s' incrinato quasi subito. Fin dai primi giorni della nuova legislatura, quando il governatore aveva congelato il suo assessore ai Beni culturali (una delega che aveva gi fatto discutere, considerato il background scientifico del luminare). E in effetti il problemino iniziale aveva proprio a che fare con quella delega. Nel settore dei Beni culturali, infatti, da anni si muove il figlio di Zichichi, Lorenzo. L'assessore Zichichi fu costretto a dire Crocetta non si insedier finch non verr risolta ogni causa di incompatibilit. Pochi giorni dopo, ecco le rassicurazioni di Zichichi. Incompatibilit risolta. Peccato che il figlio risultasse ancora in corsa per una gara milionaria della Soprintendenza di Messina. In una Rti che comprendeva anche Gaetano Mercadante, il titolare della societ Novamusa, al centro dello scandalo sulle biglietterie dei siti culturali siciliani. Una vicenda cavalcata dal governatore, come simbolo degli sprechi e del malaffare nell'isola. Mio figlio replic Zichichi con un colorito comunicato stampa partecip alla gara prima che io diventassi assessore. E non essendo un elettrone, non pu mica tornare indietro nel tempo....

Spente le luci sul caso-Zichichi jr (anche in seguito all'annuncio, da parte del figlio dello scienziato, di abbandonare quella Rti), ecco che sul professore casca una nuova, esplosiva polemica. Sarei felice se la Sicilia fosse piena di centrali nucleari, dice lo scienziato durante un'intervista radiofonica. E in quel caso, ecco la secca replica del presidente: Rispetto le opinioni del professore Zichichi, ma tale parere non rappresenta il punto di vista del governo della Regione siciliana da me presieduto. Io sono contro il nucleare".

Nel frattempo, le posizioni controcorrente di Zichichi finivano per innescare anche le reazioni di uno dei gruppi strategicamente pi importanti all'Ars: il Movimento cinque stelle, infatti, da sempre anti-nuclearista, ha stigmatizzato le posizioni dell'assessore. Un fatto non secondario, visto che proprio sul dialogo con i grillini il governatore ha fondato il cosiddetto modello Sicilia, esportabile anche a Montecitorio. Io ne sono il primo ideologo in Italia, rivendicava fino a pochi giorni fa Crocetta. Mentre il capogruppo del Movimento cinque stelle Giancarlo Cancelleri affondava: Se il governatore firma un provvedimento e l'assessore esprime opinioni che vanno esattamente nella direzione opposta, credo, come minimo, che in giunta ci sia un certo imbarazzo. Ma Zichichi non un problema nostro. un problema di Crocetta.

E il problema ritorna in maniera quasi identica sulla vicenda del Muos. Una battaglia che ha portato il governo a scontrarsi con la Marina militare Usa per la revoca delle autorizzazioni all'installazione del radar, che sarebbe nocivo per la salute, e pericoloso per i cittadini di Niscemi. A dire il vero, la guerra con gli Stati Uniti non coinvolge proprio tutto l'esecutivo. Il Muos non fa male, l'uscita di Zichichi, nel pieno delle polemiche, degli atti, degli incontri con gli ambasciatori, delle mozioni all'Ars, delle proteste grilline. Anche in questo caso, ecco Crocetta costretto a precisare: L'affermazione dell'assessore totalmente non condivisa dal governo regionale nella sua totalit". Salvo poi benedire (pubblicamente) il pluralismo e la democrazia all'interno della giunta. Ma adesso, il governatore ha detto basta. Zichichi, se vuole, pu continuare a dare una mano da tecnico: L'assessorato fermo, ammette Crocetta, che precisa: Serve qualcuno pi abituato agli aspetti amministrativi di un assessorato. Ma sia chiaro precisa non mi sono pentito di aver scelto Zichichi. Del resto, il presidente non pu mica trasformarsi in un elettrone.

http://livesicilia.it/2013/03/14/novamusa-nucleare-muos-troppi-problemi-crocetta-silura-zichichi_280367/


news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news