LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tutti i segreti di Palazzo Roccella
Donatella Trotta
Il Mattino 12/03/2005

Tradizione e innovazione. Passato e futuro. La memoria di una storia lunga, complessa e tormentata e l’attualità di un edificio - Palazzo Roccella, quasi seimila metri quadri di superficie utile nel cuore della zona più elegante della città, per decenni inutilizzati e ora destinati ad essere il Pan, Palazzo delle arti di Napoli - che ha finalmente svelato la bellezza ritrovata suoi interni, sottratti al degrado e alla distruzione da un paziente, lungo e problematico lavoro di restauro. A illustrarlo alla stampa a lavori ultimati - ieri mattina, con una visita guidata nell’edificio culminata in un festoso brindisi -, il vicesindaco Rocco Papa con alcuni esponenti dello staff tecnico protagonista dell’impresa, a dir poco avventurosa: l’ingegnere Gaetano Giacchetti, direttore dei lavori, l’architetto Giuseppe Pulli, responsabile del procedimento, il professor Ermanno Guida dello Studio Guida, curatore del progetto di rifunzionalizzazione e allestimento degli interni, arredati con oggetti di raffinato e sobrio design e illuminati ad arte. Tra le presenze annunciate ma impossibilitate a intervenire, anche l’assessore alla Cultura del Comune, Rachele Furfaro. «Palazzo Roccella è un’opera d’arte in sé, un edificio-simbolo di Napoli, il paradigma della storia di questa città fatta di luci e ombre: come la pagina nera delle speculazioni edilizie degli anni ’60, giunte a minacciare la distruzione del palazzo, impedita dalla mobilitazione della ”meglio gioventù” della Napoli di quel tempo, che oggi si riappropria così di un suo gioiello», dice soddisfatto Rocco Papa mostrando piano per piano, sala per sala, dai terrazzi fino al giardino i risultati del restauro, capace di miscelare con sapienza conservativa e mai invasiva antichi basoli in pietra lavica vesuviana e marmi chiari, il piperno consumato dai segni del tempo del grande scalone centrale e la sofisticata tecnologia del placcaggio integrale della struttura muraria con fibre di carbonio e resine epossidiche: quasi un’invisibile e avveniristica fasciatura di protezione e contenimento statico, ignifugo e antisismico, del palazzo (soluzione di adeguamento proposta dall’ingegnere strutturista Renato Sparacio). I costi degli interventi? Oltre 20 milioni di euro tra espropri e lavori, pari a 3.700 euro a metro quadro, dei quali 8 milioni di euro finanziati dalla Regione Campania, 12 dal Comune di Napoli che decise di acquisire il palazzo abbandonato per il fallimento Ottieri nel 1976, riuscendo però a espropriarlo dopo vari contenziosi solo nel 1984, per destinarlo a sede di attività culturali. «Da quando, quattro anni fa, me ne sono fatto carico, Palazzo Roccella è la prima delle tre opere incompiute del Comune ad andare in porto», continua Papa, che assicura: «entro l’anno saranno ultimate le altre due, il teatro San Ferdinando e il Museo di Totò». E il 26 marzo, il Pan sarà infine inaugurato. Non è stato facile, spiegano i tecnici, arrivare alla meta: dal 1667, quando il duca Giuseppe Carafa di Bruzzano acquisì quella che era una dimora di campagna, per molti secoli l’edificio ha subìto numerose mutazioni, variazioni d’uso, ampliamenti in verticale e in orizzontale avviati, sin dal XVIII secolo, da Ippolita Cantelmo Stuart, principessa di Roccella



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news