LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Prende forma il Museo all'aperto
Eugenio Orrico
Gazzetta del Sud - Cosenza 11/3/2005

Ci son voluti poco più di tre quarti d'ora per collocare la prima scultura di Pietro Consagra - realizzata su una pesante lastra di travertino rosa di Toscana alta quattro metri e larga due - che trasformerà l'anonimo e triste parcheggio di piazza Fera in un singolare museo all'aperto.
Ieri, verso mezzogiorno, la Bifrontale - «un prezioso intreccio di asimmetrìche linee arabescate che si lasciano guardare da entrambi i lati» - è stata imbragata, sollevata dal cassone del camion e (più facile a farsi che a dirsi) dopo un paio d'ondeggi, salite e discese del braccio meccanico è stata fissata al pilastro di cemento armato.
L'intera operazione è stata osservata, oltre cha da un capannello di curiosi e appassionati d'arte, anche dal mecenate italoamericano, Carlo Bilotti. Nel pomeriggio, poi è iniziata la collocazione dei quattro "Paracarri", realizzati sempre da Pietro Consagra. Si tratta di altre quattro sculture di due metri e mezzo d'altezza «ispirate -recita una nota dell'ufficio stampa del maestro originario di Mazara del Vallo - agli elementi architettonici nati in epoca,Romana e divenuti capolavori di scultori e architetti d'età Barocca come il Bernini e il Borromini». I quattro "Paracarri" di Consagra «sono stati creati - si legge ancora nella nota dell'ufficio stampa - per stare insieme nella libertà fantastica delle forme. Essi, trasmettono - rimarca il documento - trasmettono il piacere di vivere la fortuna della vicinanza e dell'incontro come note musicali raccordate da un intervallo».
La "Bifrontale" e i quattro "Paracarri" saranno inaugurati dopodomani a mezzogiorno. Alla cerimonia oltre a Carlo Bilotti e al sindaco Èva Catizone «sarà presente - informa una nota di Palazzo dei Bruzi - anche il presidente della Commissione Italiana dell'Unesco e la moglie del maestro siciliano, Gabriella Consagra».
«Ci troviamo di fronte -ha affermato l'assessore all'Ambiente Giovanna Tartoni - a una svolta epocale. È' estremamente emozionante poter vivere in prima persona momento importantissimo della storia di questa città. Lo considero quasi un privilegio e spero di poterlo condividere non solo con i cosentini ma con tutti i calabresi».
Dopo l'inaugurazione della "Bagnante" di Emilio Greco, avvenuta a corso Mazzini la scorsa settimana, dopodomani si concretizza la seconda tappa del percorso che dovrà trasformare la città dei Bruzi in un peculiare - e per molti versi unico esempio meridionale di - museo all'aperto.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news