LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Da Pompei a Palazzo Vecchio alla cultura un superdirettore
Marzio Fatucchi
Repubblica Firenze 10/3/2005

Palazzo Vecchio, arriva il superdirettore della cultura. E' Giuseppe Gherpelli il nuovo dirigente di tutto il settore legato ai beni artistici, architettonici, ai musei ed alla proposta culturale del Comune di Firenze. Nato a Reggio Emilia 57 anni fa, docente alla Bocconi di Milano, tra i massimi esperti del settore a livello nazionale, è sua la prima esperienza di autonomia di una soprintendenza, nata per volontà dell'allora ministro Walter Veltroni: quella speciale di Pompei, dal 1998 al 2002. Quattro anni da «City manager», terminati sotto il ministro Giuliano Urbani, l'ultimo (e forse unico) tentativo di rinnovamento nella più grande area archeologica d'Italia, sia sul fronte dei servizi innovativi (da una differente gestione delle biglietterie ai punti di informazione all'organizzazione dell'esposizione), della direzione sceintifica fino a una maggiore trasparenza. Un cambiamento che scatenò la reazione persino della criminalità organizzata.
Gherpelli è stato scelto tra i 53 partecipanti al concorso: «Siamo soddisfatti, sia per la partecipazione che dimostra quanto sia importante dirigere la cultura a Firenze, sia per la scelta: Gherpelli è uno dei manager culturali più qualificati d'Italia, non solo per la gestione di Pompei, ma anche per il suo curriculum scientifico e l'esperienza amministrativa» afferma l'assessore alla cultura Simone Siliani.
Il nuovo direttore sarà chiamato a riorganizzare tutta la macchina comunale, innovando molte esperienze già in fase di attività, come la rete dei musei comunali o le biblioteche, ma anche guardando ai nuovi progetti, dice Siliani: «Penso alla Biblioteca della Città, all'ex Meccanotessile, ai nuovi musei Bardini e del '900. Dobbiamo migliorare la performance sia qualitativa che quantitativa». Una mezza rivoluzione? «Non credo nelle rivoluzioni, ma in un riforismo profondo, in modo che il Comune rappresenti il fulcro di un sistema di offerta culturale che abbia anche indirettamente un riferimento in noi. Una piccola rivoluzione riguarda invece sicuramente la possibilità di gestire i beni e servizi culturali attraverso forme nuove (fondazioni, associazioni, consorzi), come prevede l'articolo 115 del codice dei beni culturali. Ma la struttura, a partire dal direttore Goretti chel'ha retta in questo passaggio importante, continuerà a lavorare con noi, con un ruolo fondamentale».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news