LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La cultura si ribella ai tagli
Alessia Gallione Stefano Rossi
La Repubblica – cronaca Milano 10/3/2005

«Milano ha bisogno di cultura». Per molti, quei tagli sono solo una conferma del posto che ricopre la cultura in città. L'ultimo. Come la cifra destinata per il 2005 a musei, teatri, arte: l'assessorato aveva chiesto 18 milioni. Ne sono arrivati 9,2. La più bassa negli ultimi anni. Sacrificando progetti come la Città delle Culture, il museo del Presente o il restauro del Planetario e del Piccolo di via Rovello, i fondi per la Triennale o il Museo della Scienza.
E il mondo della cultura reagisce. Magari usando il fair play di Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro: «Zecchi mi piace, lo stimo, trovo che sia una buona scelta. Mi rammarico solo che non gli sia stata data nemmeno una lira. Ma non è, davvero, per fare il teatrante lamentoso, so anch'io che i conti devono quadrare. Però una città che si muove malamente sulla cultura lo fa anche sull'economia, la finanza, l'industria». «I problemi della cultura a Milano non sono legati solo alla carenza di fondi per le strutture, perché mancano anche per le attività — osserva la regista del Franco Parenti Andrée Ruth Shammah che ha rifiutato l'offerta di sostituire Carrubba — si veda la chiusura da due anni della rassegna teatrale estiva del Comune. Questa però è una tendenza invalsa da alcuni anni ed è nazionale. Eppure le città che investono in cultura hanno un forte ritorno di immagine. Cultura per me è anche qualità della vita, quindi che non ci siano soldi per le metropolitane non è meno importante dei tagli ai teatri». Ed è proprio la mancanza di una strategia che lamenta Fiorenzo Grassi, direttore di Teatridithalia: «Eppure Milano è vivace: i teatri, i cinema e i concerti sono pieni. La gente ha voglia di cultura. Il Comune dovrebbe metterci più attenzione, non solo soldi. Ci vogliono anche eventi per competere con altre città». Ed è un altro uomo di palcoscenico, l'attore e regista del Teatro della Cooperativa, Renato Sarti, a lanciare il grido di dolore: «È un'ecatombe. Questi tagli sono una conferma dell'importanza che si dà alla cultura, senza capire che è la nostra ricchezza». Un allarme che arriva anche dal sovrintendente del Castello, Ermanno Arslan: «Sono una ferita alla comunità. È un dolore soprattutto per la Città delle Culture, un progetto di portata europea». «Perché—afferma l'assessore alla Cultura della Provincia, Daniela Benelli—non si considera l’arte come un investimento strategico». Un bene di «prima necessità», per Elisabetta Sgarbi, direttore editoriale per Bompiani e della Milanesiana: «Tagliare la cultura è diventato automatico, ma questa volta è stato fatto quando mancava l'assessore. Milano dovrebbe battersi. Se si continua così, anche il confronto con città come Roma è più difficile». Ma c'è anche chi è stato colpito direttamente, come il direttore del museo di Storia Naturale e del Planetario, Enrico Banfi: «Siamo rimasti molto male: aspettavamo quel restauro da due anni».
Una rivolta anche politica. Con la vicepresidente diessina del consiglio comunale, Marilena Adamo, che sintetizza: «Questi tagli gettano una luce diversa sulle dimissioni di Carrubba. Dopo i primi tagli, nel 2003, questo è stato l'ultimo intollerabile atto. Questo è il risultato di chi ha puntato tutto sulla vendita delle aziende». Con Daniele Farina (Re) che rincara: «Cosa resta di otto anni di amministrazione Albertini? Poco, come per il futuro. Per Zecchi, intuiamo un gioco di prestigio: come giustificare l'assessorato del nulla». Ma voci contrarie si alzano anche dalla Cdl, con Matteo Salvini che accusa: «La cultura e lo sport in città sono considerate come superfluo. Ma Milano sta morendo a cominciare dalle piccole realtà che non dispongono dei finanziamenti di Scala e Piccolo».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news