LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fiumicino, allarme per il Prg , rischio invasione di cemento
Federica Angeli
La repubblica - cronaca Roma 10/3/2005

Dopo cinque anni e mezzo di attesa il piano regolatore del comune di Fiumicino dovrebbe essere approvato oggi in Regione. Un'attesa lunga. Che invece di essere accolta con sollievo, tiene col fiato sospeso quella parte del consiglio comunale di Fiumicino che, a quel piano regolatore, si è vista aggiungere 160 osservazioni, presentate direttamente alla Regione.
In particolare sono tre quelle che preoccupano il gruppo consiliare Ds. La prima, presentata da diverse società private, si riferisce alla possibilità di edificare 800.000 metri cubi nella zona intorno al Porto di Claudio e Traiano e nell'area adiacente all'antica via Severiana. La seconda, proposta dalla Fintecna spa una società dello Stato, riguarda la possibilità di costruire nell'area limitrofa alla Pineta di Coccia di Morto. E infine la terza, avanzata dalla Maccarese spa società del gruppo Benetton, che richiede espansione edificatoria e ridistribuzione delle cubature previste, a ridosso di Fregene e a Maccarese.
Perché tanta preoccupazione? Spiegano i Ds ai Fiumicino che attraverso queste osservazioni, legittime dal punto di vista dei privati ma preoccupanti sotto il profilo paesaggistico, si paventa la possibilità di trasformare aree agricole e archeologiche, ma anche aree verdi, inserite nella Riserva Statale del Litorale romano e pertanto a tutela integrale, in edificatali. E per quanto riguarda l'ampliamento della cubatura alle spalle di Fregene, sempre a detta dei Ds, si andrebbe ad appesantire un' area già congestionata da tante residenze. Se a tutto questo si aggiungono le ultime varianti al piano regolatore approvate dal sindaco Bozzetto nella zona di Palidoro e Torrimpietra, attraverso l'uso dell'articolo 18 di
una legge (la 203 del '91) che riguarda insediamenti nuovi per 4000 abitanti e circa 40.000 metri cubi in più di cemento, il quadro appare devastante.
«La nostra vera paura - ha dichiarato Antonio Quadrini, consigliere Ds del comune di Fiumicino - è che il piano regolatore, se approvato con queste osservazioni, venga snaturato e sfregiato in tutte quelle aree che devono invece essere completamente tutelate. La speranza è quindi che il Comitato tecnico regionale analizzi con estrema attenzione e serietà le tre proposte avanzate dai privati e che le respinga. Non vorremmo che venisse approvato il piano in tutta fretta per dimostrare, sotto elezioni politiche, l'efficienza del lavoro della Regione. Insomma - ha concluso Quadrini - abbiamo aspettato cinque anni e mezzo per l'approvazione del piano regolatore, possiamo aspettare ancora, piuttosto che far passare operazioni che lasciano senza parole».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news