LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sarà la Biennale dell'emotività
Daniela Giammusso
Nuova Venezia- Mattino di Padova -Tribuna di Treviso, 8/3/2005

Settantrè partecipazioni nazionali, 23 eventi collaterali, la prima volta di due donne alla guida, ma poca Italia. Aspettando un padiglione ad hoc. Tra polemiche e novità, eccola la nuova Biennale di Venezia, sempre più aperta agli scambi internazionali, che dal 12 giugno al 6 novembre festeggerà i suoi primi 110 anni di vita. A presentare la 51a Esposizione Internazionale d'Arte è il suo Presidente Davide Croff, promettendo un'edizione «capace di leggere il passato e presagire il futuro dell'Arte Contemporanea», che riparte con «un progetto triennale di largo respiro teso a ribadire il ruolo centrale che la Biennale ha sempre avuto nel dibattito culturale ed artistico internazionale». Prima grande novità è la guida dell'Esposizione, affidata per la prima volta a due curatrici, entrambe spagnole: Maria de Corral, già direttrice del Reina Sofia di Madrid ora impegnata con il nuovo Museo d'Arte moderna e contemporanea di Santander; e Rosa Martinez, già curatrice dell'Instanbul Modern e della prima Biennale di Mosca inaugurata un mese fa. «Non sarà una Biennale femminista», precisa la de Corral. «Ma avrà le caratteristiche proprie delle donne, saprà cioè parlare dei tenitori dell'intimo, del desiderio, della fragilità e di tutto quanto appartiene alla sfera emotiva». L'apporto delle due critiche d'arte rispetta in pieno il binomio "passato" e "futuro". Ai Giardini della Biennale, la de Corral ha in preparazione "Le esperienze dell'arte", con le opere di 42 artistiche rappresentano le tendenze dell'Arte dal 1970 ad oggi (e così capiterà di ammirare Francis Bacon e Tapies accanto a cinquantenni e alle generazioni più recenti). Nei 9mila metri quadrati delle Corderie e delle Artiglierie dell'Arsenale, "Sempre più lontano" della Martinez, ispirata dal suo eroe Corto Maltese, raccoglie invece video, sculture ed installazioni per le tendenze più attuali, di ricerca e a volte «periferiche» di 49 artisti internazionali.
Tra gli altri primati della 51a Biennale, il debutto della Cina, in vista di uno scambio per il 2006, in quel paese anno dell'Italia. L'intento è di portare l'Esposizione ospite anche di altre Biennali, come di altre zone d'Italia (lo scorso anno accadde in sette regioni). Tra gli eventi collaterali, 23 tra mostre, perfomance, convegni che spaziano dall'arte visiva alla poesia contemporanea, fino al simposio previsto per dicembre, diretto da Robert Storr, già nominato curatore della Biennale del 2007. Fra settantatre nazioni presenti a Venezia, in molti lamentano l'esigua presenza di artisti italiani. Solo due, Monica Bonvicini e Francesco Vezzoli, al Padiglione Italia; ed altrettanti all'Arsenale, Micol Assael e Bruna Esposito. «La scelta degli artisti è competenza dei curatori e mai penseremmo di influenzarli», si difende Croff. «Proprio riflettendo sulle funzioni della Biennale ed il nuovo ruolo promotore che deve ricoprire ci siamo accorti che ormai il Padiglione Italia è sede della mostra internazionale», e quindi che, paradossalmente, «l'Italia che ospita la Biennale non ospita se stessa». Ecco quindi, l'ultima attesa novità: già dall'edizione 2007, almeno nelle intenzioni, l'Italia, come tutti gli altri paesi ospiti, avrà un suo padiglione con un proprio curatore, da realizzare in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali in uno spazio già esistente all'Arsenale.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news