LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino 2006. È ancora bufera ai vertici del Toroc
V.Ch.
Il Sole 24Ore, 8/3/2005

MILANO • Nuova bufera ai vertici del Toroc, il Comitato organizzatore delle Olimpiadi invernali di Torino 2006. Paolo Rota e Marcello Pochettino, rispettivamente direttore generale e vicedirettore, sono stati invitati ieri a lasciare l'incarico, sostituiti da Cesare Vaciago, city manager di Torino e da Luciano Barra, già segretario generale della Fidal (Federazione atletica leggera). La decisione è stata presa all'unanimità dall'ufficio di presidenza del Toroc, al termine di una settimana di polemiche e incomprensioni tra i manager e il Comitato. A ufficializzare il cambio è stato il sottosegretario Mario Pescante, supervisore dei Giochi, che ha parlato di «scelta difficile e dolorosa, per la quale provo disagio». «Usciamo da un momento delicato e difficile con amarezza e rammarico — ha commentato il presidente del Toroc, Valentino Castellani — ma al punto in cui eravamo arrivati era necessario rimettere in rotta il timone della barca».
Ma la «correzione di rotta» del Toroc è stata subito contestata. «La gestione manageriale del Comitato olimpico non può essere affidata a Vaciago» sottolinea senza mezzi termini Agostino Ghiglia, deputato di Alleanza Nazionale. E una delegazione di An ha anche protestato ieri con un sit-in davanti alla sede del Toroc. «Vaciago — aggiunge Ghiglia — è la persona meno adatta a salvare Torino 2006 dalla crisi».
Il Toroc ora deve stringere i tempi. A 340 giorni esatti dalla cerimonia d' inaugurazione bisogna passare «dalla fase di preparazione dei Giochi, che peraltro fino ad ora è andata molto bene, a quella organizzativa — prosegue Pescante — e non si può più perdere tempo». Anche perché le casse del Toroc vanno rimpinguate con almeno 170 milioni. Ma Pescante è ottimista. L'emendamento che assegna 80 milioni a Torino 2006, per ripianare parte dello sbilancio dei conti del Comitato organizzatore dei Giochi, «passerà alla Camera entro giovedì prossimo — ha assicurato Pescante nel corso di un'audizione in Comune — le altre risorse (90 milioni) saranno sbloccate quando l' emendamento sarà operativo, e arriveranno a Torino 2006 attraverso il Cipe, senza bisogno di alcuna legge». Pescante ha illustrato ai consiglieri comunali il programma di promozione di Torino 2006 che toccherà New York, Vancouver, Pechino, Helsinki, Parigi e Mosca e 12 regioni italiane.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news