LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - scoperta di alcune anfore di epoga greco-romana
LA SICILIA Domenica 27 Gennaio 2013



Le perquisizioni domiciliari in due abitazioni di Portopalo di Capo Passero hanno portato alla scoperta di alcune anfore di epoga greco-romana, in buono stato di conservazione, illegalmente custodite.
L'operazione stata condotta dagli uomini della Guardia di finanza della Tenenza di Noto, operazione finalizzata alla ricerca e alla lotta di sostanze stupefacenti, ad attivit di tutela del patrimonio artistico e culturale ed alla salvaguardia di beni archeologici.
In particolare, le Fiamme Gialle, dopo avere scoperto, abilmente occultati, parecchi grammi di sostanze stupefacenti, sono stati attratti da quelli che, in prima battuta, sembravano soltanto dei vasi ornamentali. Con grande stupore, tuttavia, i militari si sono accorti che quelli che sembravano dei vasi in realt erano delle anfore greco-italiche di pregevole interesse archeologico, finite ingiustificatamente nelle abitazioni dei soggetti sottoposti a perquisizione domiciliare.
La conferma del valore della scoperta realizzata dalle Fiamme Gialle netine stata data dalla perizia tecnica realizzata da personale della Sovrintendenza che ha confermato l'assoluto interesse archeologico dei reperti rinvenuti.
Non si esclude che, coerentemente a quanto decider l'autorit giudiziaria, le anfore potranno essere in futuro messe a disposizione degli enti competenti che potranno garantirne una giusta valorizzazione, fornendo loro una adeguata collocazione.
Non la prima volta - hanno commentato dal comando provinciale della Guardia di finanza - che le Fiamme Gialle rinvengono, nel corso delle molteplici attivit operative svolte, beni di interesse archeologico o artistico. A volte pu accadere che la scoperta sia accidentale, cosa dovuta al fatto che i detentori sono persone che, nel tempo, hanno custodito tali beni ignare del reale valore. Alle volte capita anche che i possessori di reperti si rifiutino di credere che tali oggetti possano risalire ad epoche remote, tanto da destinarli ad usi o funzioni assolutamente comuni.
Altre volte, invece - ha continuato il comandante provinciale - tali beni sono posseduti da soggetti privi di scrupoli che, o per ambizione o, peggio ancora, per ottenerne lauti guadagni, non lesinano a farne oggetto di mercanzia sottraendoli, cos, alla collettivit e ai musei dove dovrebbero stare in mostra.
I reperti rinvenuti sono stati posti sotto sequestro, cos come sotto sequestro finita la sostanza stupefacente ritrovata.
I detentori sono stati quindi denunciati in stato di libert. Nel frattempo, proseguono le indagini per cercare di risalire alla provenineza degli stessi reperti. E cercare di ricostruirne il percorso fatto e identificare eventuali componenti della banda che li ha smerciati.
Sa. Mar.


27/01/2013



news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

22-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news