LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - Borletti Buitoni, dal Fai a scelta civica: «In famiglia dicono che sono pazza».
ANNACHIARA SACCHI
CORRIERE DELLA SERA 15 gennaio 2013

Sviluppo «È vero, le risorse scarseggiano. Ma si possono trovare forme per rendere la cultura volano di sviluppo»

Capolista alla Camera nella circoscrizione Lombardia i con la lista «Scelta civica con Monti per 'Italia». Senza paura. Senza tentennamenti Tanto da lasciare il Fondo ambiente italiano per evitare polemiche su possibili conflitti di interesse (e non senza qualche mal di pancia interno, a partire dalle dimissioni di Salvatore Settis dal Fai). Ilaria Borletti Buitoni sorride: «Gareggio nello stesso collegio con i capilista Silvio Berlusconi e Pier Luigi Bersani Sono donna e mi occupo di cultura. Bella sfida per me e il presidente Monti». Spaventata? «No, altrimenti non avrei deciso di salire in politica — mi piace questa definizione — e di lasciare, a malincuore, la presidenza del Fai». Come ha fatto il presidente Monti a convincerla? «Gli ho detto con chiarezza che avrei accettato la candidatura a condizione che il nuovo movimento rappresentasse una vera spinta per la cultura, il paesaggio e il Terzo settore. Mi ha dato la sua parola». Vuole rendere Monti più verde? «Voglio renderlo consapevole del fatto che lo sviluppo in Italia non può prescindere dal patrimonio culturale, architettonico, paesaggistico. La sua tutela deve essere al centro dell'attività politica, come del resto dice l'articolo 9 della Costituzione». Anche in un periodo di crisi come questo? «La cultura, unico settore in crescita in Italia, è una delle grandi risorse del Paese: da qui dobbiamo ripartire». E come se non ci sono soldi? «È vero, le risorse scarseggiano, ma si possono studiare forme alternative che permettano alla cultura di essere davvero un volano di sviluppo». In concreto? «Rivedere la fiscalità delle donazioni ai beni e alle attività culturali. E uno dei primi interventi che mi piacerebbe attuare». Altre idee? «Regolare il consumo del suolo, stabilire norme per l'ingresso dei privati nella gestione del patrimonio artistico, inserire il Terzo settore tra gli interlocutori forti dello Stato. Dobbiamo fare ogni sforzo possibile per dare ossigeno ai nostri beni culturali e paesaggistici: il ministero sta morendo, i sovrintendenti non hanno fondi da anni, le biblioteche pubbliche chiudono, la musica è in ginocchio, i teatri chiedono aiuto». Qualcuno dirà che le priorità sono altre. Il lavoro, per esempio. «Concordo. Ma vorrei ricordare che la cultura non è un concetto astratto. Proteggere il paesaggio vuol dire occupazione e sviluppo, orgoglio e senso di appartenenza. Vuol dire opporsi alla corruzione e alle mafie». Avete parlato con Monti di un suo eventuale ruolo dl governo? «Pensiamo agli obiettivi a breve: essere eletta e contribuire al successo di questa lista così innovativa». E a casa? I suoi cari cosa le hanno detto? «Sei completamente pazza, ecco cosa mi hanno detto. Soprattutto sapendo quanto io ami il Fai». Eppure... «Eppure a spingermi a questa scelta è stato proprio quell'entusiasmo civile con cui avevo accettato, anni fa, la presidenza del Fai. Magari in futuro me ne pentirò, magari la politica sarà una delusione. Ma per ora non ho alcun dubbio».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news