LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Concorso di idee per la pineta Marradi
di Alessandra Bernardeschi
VENERDÌ, 04 GENNAIO 2013 IL TIRRENO - Cecina




Parcheggio multipiano, riqualificazione di minigolf e tennis, resterà il cinema all’aperto e il mercato del giovedì


Pensiamo di ricevere le proposte già dalla prossima estate, poi le mostreremo ai cittadini


CASTIGLIONCELLO Arriva il concorso di idee per la pineta Marradi. La decisione è stata presa durante l’ultima seduta della giunta. Il progetto prevede la riqualificazione di tutte le strutture all’interno del parco, la realizzazione di un parcheggio multipiano prevalentemente interrato nell’area del campo di calcio, il taglio e la ripiantumazione dei pini vecchi e malati nonché la riqualificazione degli accessi al mare. Per il concorso di idee l’amministrazione comunale metterà a disposizione 22mila euro e si impegna a pubblicizzare tutti i progetti che verranno presentati da professionisti del settore.

Tutto nasce dal fatto che il “Piano particolareggiato “Pineta Marradi” approvato nel 2002 è scaduto. Le strutture interessate. L’intervento più consistente riguarda il campo di calcio. L’area dovrà essere infatti destinata a parcheggio multipiano prevalentemente interrato. La struttura dovrà essere progettata «ponendo particolare attenzione – recita il documento – alla percezione ambientale e paesaggistica». Si torna insomma all’idea di un grande parcheggio a più piani (nessun privato, in 10 anni, si è però fatto avanti) che potrebbe risolvere i problemi di posti auto che frenano la riqualificazione di strutture come ad esempio il Ciucheba per il quale è prevista la trasformazione in residenza turistico alberghiera.

Area Tennis. Per il locale riaperto nel giugno scorso dopo vari cambi di gestione si prevede il mantenimento dei campi e degli spazi a questi connessi. I progetti scaturiti dal Concorso potranno però prevedere « la demolizione delle strutture precarie con sostituzione di nuova costruzione, la ristrutturazione e ampliamento dei fabbricati per adeguamento alle normative vigenti e per incrementare le attrezzature per attività ricettive». Il minigolf. L’area passata in gestione alla Coop Nuovo Futuro, chiusa da settembre, dovrà prevedere il mantenimento di un area destinata al minigolf, con gli annessi servizi. Anche in questo caso sono previste ristrutturazion.

Attività commerciali e strutture temporanee. Il progetto dovrà prevedere la possibilità di mantenere il mercato estivo del giovedì ma anche altre possibili strutture temporanee.

Servizi. Ovvero il viale della pineta Marradi, i percorsi al suo interno, la fontana, l’area giochi, i bagni pubblici, gli accessi dalla pineta compresi quelli che portano alla passeggiata a mare. Cinema. All’interno della pineta dovrà rimanere un’arena per il cinema all’aperto. Tra l’altro uno dei pochi rimasti ancora attivi in tutta la Toscana. Le indicazioni fornite dalla delibera prevedono anche interventi di riqualificazione alla casa del Littorio, oggi destinata a caserma dei Carabinieri, agli uffici della Guardia Costiera, ai nuovi locali del Cardellino ed alla stessa Villa Celestina. «Il cinema all’aperto così come Villa Celestina – spiega il sindaco Alessandro Franchi – sono su Demanio dello Stato. Per villa Celestina abbiamo una convenzione fino al 2017. Dopodiché noi miriamo ancora a prolungare la convenzione ma non sappiamo per certo l’uso che ci sarà concesso per la struttura. Per quanto riguarda la caserma dei Carabinieri e l’ufficio della Guardia Costiera c’è tutta la problematica ancora aperta del federalismo demaniale». Forma del concorso. Il concorso di idee si dovrà svolgere in un'unica fase e in forma anonima e sarà inviato a tutti gli ordini professionali. Sarà poi la commissione giudicatrice costituita da cinque membri, tra questi anche un commissario della Soprintendenza, a valutare i progetti secondo alcuni criteri dettati. Tra questi la qualità del livello di integrazione della proposta con tessuto ambientale e paesaggistico dei luoghi. «Pensiamo di avere già i progetti a partire dalla prossima estate. L’obiettivo – dice Franchi - è quello di mostrarli ai cittadini per avviare un percorso di partecipazione che porterà alla scelta dell’idea che raccoglie e maggiori consensi».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news