LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Quaranta milioni di euro ci sono venerd firmiamo l'accordo Rodrigo Basilicati ha incontrato il sindaco: Chiariti i malintesi, mio zio pronto a comprare le aree.
ENRICO TANTUCCI
LA NUOVA VENEZIA 18 dicembre 2012

Orsoni: Il Comune non chiede nulla in pi di quanto gli dovuto in base alla valutazione dei terreni

Patto di Stabilit, corsa contro il tempo - con il rischio di perderla - per vendere a Pierre Cardin i terreni comunali del Palais Lumire, con l'anticipo dei permessi comunali, che potrebbero fruttare a Ca' Farsetti circa 40 milioni di euro vitali per rispettare i vincoli sugli accantonamenti previsti per Ca' Farsetti, soprattutto ora che da Roma non arrivano buone notizie sull'allentamento del Patto di Stabilit per i Comuni. Dagli emendamenti alla Legge di Stabilit esaminati ieri in Commissione Bilancio al Senato sono arrivati 600 milioni in pi ai Comuni per allentare i vincoli del Patto, di cui solo 21 destinati al Veneto. Briciole dunque, con un Comune come Venezia che deve recuperarne circa 120 entro la fine dell'anno per restare entro i limiti fissati per quest'anno dal Governo. Ci che potrebbe ancora arrivare - secondo le ultime notizie - sono i "famosi" 50 milioni di euro di Legge Speciale attesi da tempo, che potrebbero essere stanziati direttamente dal Governo senza passare per il Cipe e ci sarebbe - come ha riferito anche il sindaco Giorgio Orsoni - nella riunione di maggioranza di ieri - una mezza promessa in questo senso perch arrivino entro l'anno, anche se da vedere se sar onorata.
C' poi la questione della vendita delle quote Save, di cui riferiamo a parte. Per questo l'indicazione che anche ieri il sindaco ha dato alla sua maggioranza quella di aspettare almeno fino agli ultimi giorni dell'anno per capire se sar possibile rispettare effettivamente il Patto o se, essendo costretti ad uscire dai suoi limiti, in che misura contenere lo "sforamento" e con quali penalizzazioni su nuove assunzioni, investimenti e contratti. Ci si muove, dunque, in un quadro di grande e convulsa incertezza, di cui la questione-Palais Lumire un emblema. Ieri, dopo le polemiche dei giorni scorsi, il nipote di Pierre Cardin, Rodrigo Basilicati - che segue la trattativa per lo stilista - ha incontrato Orsoni dopo un incontro tecnico in Regione per chiarire i termini di un accordo. Abbiamo chiarito i malintesi con il sindaco, spiega Basilicati, ed possibile che gi venerd si arrivi alla stipula della convenzione con il Comune per il Palais Lumire, con una cifra messa a disposizione della citt di circa 40 milioni di euro, relativa per una met all'acquisto da parte nostra dei terreni comunali e per l'altra met all'anticipo sui permessi concessi dall'Amministrazione per accelerare il via libera al progetto. Mio zio mi ha gi detto che non si muover con le banche francesi per ottenere la liquidit necessaria se prima non verr firmato l'accordo. Ci sarebbero quindi solo pochi giorni a disposizione per far arrivare al Comune entro l'anno la cifra pattuita. Da parte sua, pi prudente Orsoni: Sulla cifra e sull'accordo aspetto il parere dei tecnici che stanno lavorando. Se mi diranno che la valutazione congrua, chiuderemo l'accordo anche entro venerd, anche se le dichiarazioni di Basilicati degli ultimi giorni non mi sono piaciute, perch il Comune non prende nulla di pi di quello che gli dovuto e perch non si pu pensare di mandare avanti il progetto del Palais Lurolere, se prima Pierre Cardin non acquisisce le aree su cui intende realizzarlo. E mentre il Comune palpita per sapere se potr vendere in tempo per il rispetto del Patto di Stabilit, sul Palais Lumire arriva anche la "benedizione" del Patriarca Francesco Moraglia. Forse d possibilit di lavoro, ha detto ieri, a molta popolazione in un momento di difficolt. Non voglio schierarmi, ma questa opera pu essere considerata come un passo in avanti in una realt che attende di poter ricevere anche delle risposte concrete sul territorio.

Una maxi torre alta 245 metri composta da 60 piani abitabili con 284 residenze private, alberghi per 34 mila metri quadri, un auditorium dal mila posti, 72 ascensori , un ristorante panoramico da 650 posti, un multicinemada1.600 persone, 4 ettari di giardini pensili. E molto altro a partire dalla cittadella della Moda e del Disign. Per gli arredamenti, Rodrigo Basilicati, annuncia un investimento di circa un miliardo: Si partir con una spesa di circa 2/300 milioni per l'arredamento base, poi si stima che la clientela estera scelga arredi di lusso. Pensiamo di offrire arredamenti lussuosi "chiavi in mano", ideati dallo stesso Pierre Cardin.

A Parigi in vendita gli appartamenti con vista su Venezia
Il Palais Lumire sempre di l da venire, ma Pierre Card ha gi iniziato a promuovere l'operazione immobiliare a Parigi. Nelle vetrine di tutti gli spazi "Pierre Cardin" della capitale francese, come gi anticipato dalla "Nuova", campeggia un manifesto con il rendering del progetto, con tanto di numero di telefono per informazioni su: appartamenti, spazi commerciali, hotel, ristoranti, bureaux, cinema e parcheggi. In realt molti dei punti espositivi parigini con il marchio "Pierre Card in" sono chiusi e il manifesto formato gigante campeggia dietro le saracinesche a maglia. Non per nella lussuosa Faubourg St. Honor dove sono in distribuzione anche brouchure con la promozione delle varie superfici che saranno messe sul mercato, compresi gli appartamenti con vista su Venezia. Almeno questa la speranza dello stilista che pu contare sull'appoggio di Orsoni, Zaia, Zaccariotto. Un sostegno che significa avere le istituzioni locali dalla propria parte. Regione e Provincia hanno subito spalancato la strada al progetto, ma senza il via libera dell'amministrazione comunale non si sarebbe andati avanti. Il Comune ha valutato positivamente l'opera ed ora pronta a vendere le aree di sua propriet, interessate all'intervento. Si tratta di circa un paio di ettari, dei 19 coinvolti nel progetto della torre. Il rimanente della superficie di imprenditori privati.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news