LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - La crisi di Governo stoppa i portaborse
A. CHE.
IL SOLE 24ore 17 dicembre 2012

Il disegno di legge sulle intercettazioni, che tanto ha tenuto banco durante questa legislatura, sar una delle vittime illustri della crisi di Governo. Da ottobre all'esame, in seconda lettura, dell'aula della Camera, l rester. Non detto che anche senza il precipitare della situazione politica sarebbe arrivato al traguardo, tanto scottante la materia. Non c' dubbio, per, che ora diventer materia per il prossimo Parlamento. Non certo l'unico disegno di legge che, pur potendo vantare l'approvazione di almeno una Camera, si trova costretto a gettare la spugna. Oltre alle proposte pi "blasonate" (dalla delega fiscale alle Comunitarie) ci sono tutta un'altra serie di Ddl pi di settore che contavano di portare a casa il risultato. E il caso, per esempio, dei restauratori: da tempo, dopo un intervento poco fortunato da parte del ministero dei Beni culturali, attendono le regole che consentano a chi non ha frequentato scuole di restauro ad hoc di ottenere comunque il titolo. Il disegno di legge stato licenziato dal Senato a fine novembre e ora in commissione Cultura alla Camera, con scarsissime speranze di potercela fare. Altrettanto dicasi per la proposta che puntava a istituire le squadre investigative comuni sovranazionali, con l'obiettivo, individuato da regole comunitarie, di compiere indagini particolarmente complesse sul territorio di pi Stati, assicurando il coordinamento delle varie autorit. La proposta, gi approvata dal Senato da gennaio sotto la lente della commissione Giustizia della Camera. Niente da fare anche per il disegno di legge che intende rivedere le regole per l'accesso alla carriera militare nelle Forze armate, in particolare il requisito dell'altezza. Attualmente, infatti, per poter aspirare a essere reclutati trai volontari di truppa gli uomini devono essere alti almeno 1,65 e le donne 1,61 metri. Limiti che chiude la carriera con le stellette a diverse persone, anche se un'altezza inferiore a quella richiesta non pregiudica- si sostiene nella relazione di accompagnamento al Ddl - la funzionalit dello strumento militare. Da qui la proposta di sostituire il vincolo dell'altezza con altri parametri in grado di valutare l'idoneit fisica del candidato. Il disegno di legge stato approvato dalla Camera e da fine novembre all'esame della commissione Difesa di Palazzo Madama. Partita chiusa anche per i portaborse: la proposta che vuole regolamentare la figura del collaboratore parlamentare - cio quella persona che non inquadrata nell'amministrazione della Camera o del Senato e che coadiuva l'onorevole attraverso lo svolgimento di diversi compiti (funzioni di segreteria politica, collaborazione all'attivit legislativa, gestione delle pubbliche relazioni, preparazione di atti di sindacato ispettivo) - stata approvata a inizio ottobre dalla Camera ma non ancora stata assegnata al Senato.



news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news