LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Grandi navi a San Marco Si convochi un tavolo. Costa Crociere chiede a Orsoni il confronto su un possibile tragitto alternativo
NUOVA VENEZIA 11 dicembre 2012

Intanto riduce da tre a due i suoi mastodonti che fanno scalo fisso in Marittima. A Michael Thamm, il nuovo amministratore delegato esecutivo di Costa Crociere, nominato dalla holding americana Carnival Cruise all'indomani del naufragio della Costa Concordia, non piace per niente lo stillicidio di contestazioni al passaggio delle grandi navi a San Marco. Le nostre navi, al pari di quelle di tante altre compagnie, transitano per il bacino di San Marco e il canale della Giudecca perch questo l'unico itinerario esistente ha detto ieri durante la conferenza stampa per il battesimo di Costa Diadema se ci sar un tragitto alternativo a Porto Marghera con servizio traghetti per portare i crocieristi nel centro storico di Venezia, lo seguiremo. Ma a tutt'oggi - malgrado le tante ipotesi fatte da ministri e amministratori locali che ipotizzano l'entrata delle navi dalla bocca di Malamocco, invece che da quella del Lido, con lo scavo di un nuovo canale (Contorta) o l'utilizzo del Vittorio Emanuele o addirittura una nuova stazione Marittima da costruire a Fusina - non esistono percorsi alternativi al bacino di San Marco. Thamm ha cos polemizzato indirettamente con il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni per le continue dichiarazioni sull'argomento e i pochi fatti, invitandolo a convocare al pi presto un tavolo di confronto con tutti gli operatori e gli enti coinvolti per decidere, tutti insieme, cosa si pu fare per continuare a garantire a Venezia il consistente beneficio economico che riceve dall'arrivo delle navi da crociera. Costa Diadema, ha ricordato Thamm, la decima grande nave della compagnia crocieristica che viene costruita da Fincantieri in Italia a partire dal 2000, con un investimento complessivo di quasi 5 miliardi di euro, a cui vanno aggiunti gli approdi pressoch settimanali di tre navi della flotta Costa nel porto di Venezia, che garantiscono introiti tariffari e lavoro per un vasto indotto, che si occupa dei servizi di catering e del settore turistico locale. La costruzione di Costa Diadema un impegno concreto per la crescita della nostra compagnia e ci positivo non solo per noi, ma anche per l'Italia e in particolare per Venezia ha concluso Thamm, annunciando per che il prossimo anno nel porto passeggeri di Venezia approderanno stabilmente due navi rispetto alle tre attuali, mentre nel vicino e pi tranquillo porto di Trieste, gli approdi cresceranno da uno a due.



news

17-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news